NBA: il mistero attorno a Joel Embiid

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

NBA Embiid

Al draft NBA 2014 uno dei nomi più attesi era quello di Joel Embiid. Dipinto come una sorta di erede di Hakeem Olajuwon, il lungo era dato come possibile prima scelta ma il 20 giugno 2014, sei giorni prima del draft, venne operato al piede dietro. Nonostante i 4-6 mesi di recupero dall’operazione, i Sixers scelsero comunque di chiamarlo e lo presero con la scelta n.3 dietro ad Andrew Wiggins e Jabari Parker. Embiid saltò tutta la scorsa stagione NBA ma Philadelphia era comunque coperta nel ruolo visto il recupero di Nerlens Noel. Peccato però che il 13 giugno 2015 il centro ebbe una ricaduta e si ruppe di nuovo il piede. Da quel momento nessuno ha più avuto notizie dello sfortunato ragazzo. I Sixers avevano annunciato che la nuova operazione sarebbe avvenuta tra i 7 e i 10 giorni ma da quel momento in poi non si è saputo nulla.

NBA: il mistero viene alimentato dal fatto che nessun componente dei Philadelphia 76ers (dirigenti e staff tecnico) rilascia alcuna dichiarazione sull’argomento nonostante le molte domanda sulla questione. Questa poca chiarezza potrebbe far pensare a seri problemi per la carriera NBA di Joel Embiid. Il lungo rischia di essere l’erede dello sfortunato Greg Odeon, che dopo una carriera da dominatore in NCAA con la maglia di Ohio State fu chiamato con la prima scelta al draft NBA 2007 dai Portland Trailblazers mentre alla n.2 fu chiamato un certo Kevin Durant. Oden saltò tutta la stagione da rookie a causa della rottura del piede e non riuscì mai a lasciare un segno nella National Basket Association a causa dei moltissimi infortuni.

  •   
  •  
  •  
  •