Calendario NBA prima giornata: il big match è Cleveland-Chicago

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini

Calendario NBA

Calendario NBA: finalmente l’attesa è finita, nella notte inizierà la stagione regolare ’15-’16 della National Basket Association. La prima giornata vedrà un piccolo antipasto con tre partite in programma, andiamo a vedere quali.
Cleveland Cavaliers-Chicago Bulls 
Questa gara è senza ombra di dubbio il big match della prima giornata del calendario NBA ’15-’16. I Cavs sono i favoriti n.1 nella Eastern Conference, vengono dalla sconfitta per 4-2 nelle finali NBA 2015 contro i Golden State Warriors e possono contare sul migliore giocatore del pianeta: Lebron James. In più è rientrato in campo anche Kevin Love, che non ha giocato i playoff dell’anno passato a causa di un infortunio alla spalla. Tutto ciò può far dimenticare le sei sconfitte e le zero vittorie in pre-stagione della squadra di coach Blatt. I Cavaliers si troveranno di fronte la squadra che punta al trono dell’Est. Per farlo, e lo si dice ogni anno, ci vorrà il miglior Derrick Rose. Il play ha giocato l’ultima gara di preseason (8 punti in 10 minuti) con una maschera protettiva dopo l’infortunio al viso. Molto dipenderà da Jimmy Butler, chiamato a diventare leader dei Bulls visti i tanti problemi fisici di D-Rose.

Leggi anche:  Lakers: i numeri del trascinatore di LA (non è Lebron)

New Orleans Pelicans-Golden State Warriors
In questa prima giornata del calendario NBA ’15-’16 scendono in campo anche i campioni in carica dei Golden State Warriors, che riceveranno l’anello per la vittoria dello scorso anno. La partita di stasera sarà la riedizione del primo turno dei playoff NBA 2015, che terminò 4-0 a favore della franchigia della California. I Pelicans vorranno rifarsi e per farlo si affideranno ad Anthony Davis (uno dei candidati alla vittoria del premio di MVP della stagione) e a coach Gentry, fino a pochi mesi fa assistente di Steve Kerr sulla panchina di Golden State. A proposito di Kerr, sarà difficile vederlo a bordo campo questa sera. Dopo la prima partita di pre-stagione, l’ex giocatore dei Chicago Bulls ha dovuto prendersi una pausa e affidare la squadra a Luke Walton a causa dei problemi alla schiena che lo affliggono da diversi mesi. Si pensava che Kerr potesse recuperare in tempo per l’opening night ma a quanto pare le previsioni erano errate.

Leggi anche:  Lakers: i numeri del trascinatore di LA (non è Lebron)

Detroit Pistons-Atlanta Hawks
Dopo aver dominato l’Eastern Conference nella passata stagione ed esser arrivati fino alle finali della Eastern Conference, quest’anno gli Hawks puntano al bersaglio grosso. Saranno subito messi alla prova dai Detroit Pistons che in estate hanno perso Greg Monroe ma hanno acquistato Ersan Ilyasova, Aaron Baynes e Steve Blake. Nonostante i rinforzi i fasti di metà anni 2000 restano lontani e difficilmente questa squadra riuscirà a raggiungere i playoff.

  •   
  •  
  •  
  •