Dramma Lamar Odom: lievi miglioramenti ma situazione ancora critica

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

lamar odom 1

Lamar Odom sta lottando tra la vita e la morte all’interno di un ospedale in Nevada. L’altro ieri l’ex Lakers era stato trovato privo di conoscenza in un bordello e subito portato in ospedale. La polizia ha dichiarato che la causa del malore è stata l’assunzione di cocaina, di un viagra alle erbe e di cognac: un mix che potrebbe risultargli letale. L’utilizzo di cocaina è stato confermato dalle analisi del sangue e dalla donna che ha chiamato il 911. Il reverendo Jesse Jackson, grande amico di Lamar Odom, è l’unico ad aver parlato con la stampa e ha dichiarato:Lamar è attaccato i respiratori, è privo di conoscenza ma i dottori dicono che si sta riprendendo“. Il 35enne ha ricevuto le visite di diversi personaggi NBA come Kobe Bryant, Paul Pierce, Phil Jackson e Trevor Ariza. Al capezzale di Lamar Odom è presente anche l’ex moglie Khloe Kardashian.

Proprio la sorella di Kim è colei che deve prendere le decisioni mediche visto che la coppia è separata ma il divorzio non è ancora stato completato. I due sono stati sposati dal 2009 al 2013 e sono stati protagonisti di un reality show intitolato Khloe&Lamar. Proprio il matrimonio con la Kardashian ha fatto naufragare la sua esperienza con i Dallas Mavericks. Infatti l’ex moglie non riuscì ad accettare il trasferimento di Odom dalle luci di Los Angeles al deserto del Texas. Lamar Odom restò ai Mavs solamente nel ’11/’12 prima di esser tagliato e di fare ritorno a Los Angeles sponda Clippers nel ’12/’13. I New York Knicks di Phil Jackson provarono a dargli un’ultima chance NBA nel 2014 ma venne tagliato prima dell’inizio della stagione “a causa dell’impossibilità di tenere gli standard di un giocatore NBA“. L’ultima parte di carriera non deve far dimenticare che giocatore fantastico che è stato Lamar Odom. Vincitore di due titoli NBA con i Los Angeles Lakers, miglior sesto uomo nella stagione ’10/’11, vincitore della medaglia d’oro con Team USA ai mondiali in Turchia nel 2010. L.O. era un playmaker nel corpo di un’ala grande e spesso nei Lakers portava su palla e amministrava il gioco all’interno del triangolo offensivo di Phil Jackson.

Nel frattempo anche la National Basket Association ha voluto far sentire la propria vicinanza a Lamarvelous tramite il tweet che trovate in fondo alla pagina. Molti giocatori hanno dimostrato una grande sensibilità nei confronti del loro ex collega. Invece J.R. Smith ha dimostrato (ancora una volta) di essere il più grande idiota della storia del basket. La guardia dei Cleveland Cavaliers ha postato sul proprio profilo Instagram un messaggio di condoglianze nei confronti di Lamar Odom. Accortosi dell’errore J.R. Smith ha tolto la foto dal popolare social ma la foto è diventata subito virale ed è visibile qui sotto. L’ex Knicks non è stato l’unico a commettere questo gravissimo errore. Anche il rapper Lil Wayne e l’ex giocatore NBA Al Harrington hanno pubblicato un messaggio di condoglianze nei confronti di Lamar Odom.

lamar odom smith

 

  •   
  •  
  •  
  •