Basket NBA: i risultati di domenica 8 novembre

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini

Basket NBA

Domenica di basket NBA abbastanza leggera quella dell’8 novembre 2015. Infatti sono state giocate solamente cinque partite tra la sera e la notte appena passate. Ecco l’elenco completo dei risultati:
Indiana Pacers-Cleveland Cavaliers 97-101
Los Angeles Lakers-New York Knicks 95-99
Toronto Raptors-Miami Heat 76-96
Phoenix Suns-Oklahoma City Thunder 103-124
Detroit Pistons-Portland Trailblazers 120-103

Battaglia delle superstar in Pacers-Cavaliers. Paul George ha provato a trascinare i suoi compagni di squadra alla vittoria con 32 punti (11 su 21 dal campo), 11 rimbalzi e 6 assist, ma alla fine ha dovuto capitolare di fronte a un Lebron James da 29 punti in 35 minuti. Fondamentale sottolineare la prestazione di Kevin Love, decisivo con 22 punti e 19 rimbalzi. Tornando per un attimo a Paul George è impossibile non essere felici per la stella di Indiana dopo il terribile infortunio subito nell’estate 2013, quando, durante un allenamento di Team USA, si ruppe la gamba in diretta tv: un’immagine shock che per fortuna appartiene al passato. Bentornato PG-13!
Nella sfida tra le due squadre classiche del basket NBA sono stati i New York Knicks ad avere la meglio sui Los Angeles Lakers. NY è riuscita a prendere il vantaggio decisivo solo negli ultimi due minuti quando una tripla di Langston Galloway ha portato i padroni di casa sul +2 (90-92). Da lì in poi i Knicks non si sono più guardati indietro portandosi a casa il successo. I Lakers non sono riusciti a portarsi a casa la seconda vittoria in stagione nonostante i 18 punti con 6/19 dal campo di Kobe Bryant. Otto dei tredici errori al tiro sono arrivati da dietro l’arco dei tre punti (2/10), segno che KB24 dovrebbe avvicinarsi più al canestro e sfruttare il suo incredibile gioco in post basso. Per New York ci sono stati 24 punti di Carmelo Anthony e un’altra ottima prova del rookie Kristaps Porzingis, autore di 12 punti e 10 rimbalzi.

Pessima prestazione per i Toronto Raptors che non sono riusciti a superare quota 80 punti contro i Miami Heat. Wade e compagni hanno maturato il successo nel secondo tempo, vincendolo 29-52 dopo aver chiuso sotto di 3 i primi ventiquattro minuti (47-44). Dopo l’intervallo c’è stato il balckout dei canadesi, colpiti dalla coppia di lunghi di Miami: Chris Bosh-Hassan Whiteside. Quest’ultimo ha chiuso con 20 punti e 11 rimbalzi mentre Bosh è stato il miglior realizzatore con 23 punti.
Gli ultimi due risultati della notte di basket NBA sono stati i netti successi degli Oklahoma City Thunder e dei Detroit Pistons. La squadra della Motor City è stata l’unica squadra a vincere in trasferta nella notte. Merito di un incredibile ultimo quarto, vinto 41-11 (!) e della prestazione dell’asse play-pivot Reggie Jackson-Andre Drummond. I due hanno fatto a pezzi la difesa di Portland con il loro pick and roll centrale. Jackson ha chiuso con un massimo in carriera di 40 punti (26 solamente nell’ultimo quarto) mentre Drummond si sta confermando come uno dei migliori centri di tutto il basket NBA: 29 e 27 rimbalzi.
Chiude il programma della notte la netta vittoria degli Oklahoma City Thunder contro i Phoenix Suns. La gara è stata in equilibrio solamente nella prima frazione (29-29) poi OKC ha preso il largo guidata da Russell Westbrook (21 punti e 13 assist) e Kevin Durant (32 punti e 11 rimbalzi). I due sono stati aiutati da un sempre più convincente Dion Waiters, autore di 19 punti in 24 minuti.

 

  •   
  •  
  •  
  •