Kobe Bryant sfida Golden State: “A volte succedono cose strane”

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

kobe bryant

Nella notte Kobe Bryant e i Los Angeles Lakers giocheranno contro i Golden State Warriors, i quali potranno essere la prima squadra della storia della NBA a iniziare la stagione con 16 vittorie e nessuna sconfitta. Al momento hanno pareggiato la miglior partenza della storia degli Houston Rockets ’93-’94 e dei Washington Capitals ’48-49. Per conquistare il record dovranno vincere contro i Lakers, che in questa stagione hanno vinto due gare e perso undici partite. Nella notte hanno perso in casa contro i Portland Trailblazers: 107-93 il risultato finale. Dunque si prospetta una passeggiata di salute per i Golden State Warriors. In realtà Kobe Bryant non la pensa così. “Ho visto cose strane accadere nella mia carriera. Stiamo giocando da fare schifo ma potremmo andare là e fare il colpo che nessuno si aspetta”: ha dichiarato la stella dei Los Angeles Lakers.

Lo stesso Black Mamba ha parlato della dichiarazione di coach Scott a proposito del suo essere in grado di aiutare i suoi compagni e rendere il gioco più semplice: “Se sono diventato il portavoce del “movimento di palla” allora c’è un problema. Non pensavo che lo sarei mai diventato. Penso sia pazzesco”: sono state le parole di KB 24. Dichiarazioni che alimentano le voci sul fatto che questa possa essere l’ultima stagione di Kobe Bryant. D’altronde il rendimento del pluricampione NBA non è mai stato così basso: 16,3 punti con 33% dal campo. Inoltre Kobe è uno degli atleti più competitivi della storia dello sport e giocare in questa maniera lo sconforta ancora di più. E il record dei Lakers non contribuisce a tirargli su il morale.

  •   
  •  
  •  
  •