Nba, Curry: “Stiamo cambiando il basket, amo Messi”

Pubblicato il autore: Emiliano Di Presa

risultati NBANovanta minuti di ritardo si possono concedere probabilmente solo al giocatore migliore della Nba. Steph Curry, infatti, si è presentato ad una conference call con giornalisti di tutto il mondo con un ora e mezzo di ritardo. Nella intervista ha parlato del suo momento e di quello della squadra dopo lo storico record raggiunto dopo la 16esima vittoria consegutiva. Sul modo di giocare della squadra: “Stiamo cambiando il basket, anche se il modo in cui giochiamo è semplicemente quello nel quale ci troviamo meglio e ci sentiamo a nostro agio, ci permette di vincere. Vero, è molto orientato sui tiri dal perimetro.

Tanti lo chiamano “small ball”, ma sono sicuro che anche in passato si è giocato così, semplicemente la nostra efficienza e le nostre vittorie lo stanno esaltando e tutti ci guardano”. Sulle Olimpiadi di Rio e la possibilità di giocare con Lebron, il numero 30 dei Warriors aggiunge:”Sono entusiasta di partecipare alle Olimpiadi di Rio. È un sogno che si avvera. È bello rappresentare il mio paese, giocare con altri campioni dell’Nba: sarà divertente. Spero di vincere l’anello, riposarmi tre settimane e poi buttarmi nell’esperienza olimpica”. Infine il paragone con il numero uno del calcio, Leo Messi: “Amo messi entrambi abbiamo uno stile di gioco creativo. Io provo a fare qualche numero con entrambe le mani, eseguo dei crossover e faccio certi movimenti creativi. Ed è esattamente lo stile che ha Messi quando è in campo. Amo guardarlo, sono un suo grande fan. Ogni volta che tocca la palla può succedere qualcosa, è speciale ammirarlo alla tv, quando gioca resto incollato a guardarlo”.

  •   
  •  
  •  
  •