PERSONAGGI NBA: Julius Randle, il talento che batte la sfortuna

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini

personaggi nba

Oggi nella nostra rubrica Personaggi NBA vi parliamo di Julius Randle. Come titolo abbiamo scelto “il talento che batte la sfortuna” perché se qualcuno non lo sapesse questa non è la stagione da rookie dell’ala dei Lakers. Il ragazzo fu infatti scelto al draft 2014 con la posizione n.7. Il 28 ottobre, al suo debutto NBA, si ruppe la tibia destra dopo soli 14 minuti di gioco. Se non è sfortuna questa… E così Randle ha dovuto saltare tutta la stagione ’14/15 e in molti erano preoccupati per la carriera del ragazzo. E invece dopo la lunga riabilitazione Julius si è presentato ai nastri di partenza della stagione ’15/’16 e lo ha fatto alla grande. Nell’opening night i Los Angeles Lakers hanno perso 112-111 contro i Minnesota Timberwolves ma i gialloviola hanno sorriso nel vedere la prova di Julius Randle: 15 punti e 11 rimbalzi in 30 minuti.

Personaggi NBA: Julius Randle è molto apprezzato dai suoi compagni di squadra. D’altronde non può non essere simpatico un ragazzo che ha alle spalle un infortunio come quello capitato all’ex Kentucky. I due veterani dei Lakers, Kobe Bryant e Metta World Peace, hanno speso delle bellissime parole sul loro giovane compagno di squadra: “Penso sia Lamar Odom nel corpo di Zach Randolph. Può fare tutto: andare a rimbalzo, giocare in post, portar su palla e passare“: sono state le parole del Black Mamba. “Questo ragazzo è veramente super“: le parole dell’ex Cantù.

Queste le cifre di Randle nella disastrosa stagione dei Lakers: 11.1 punti, 8.6 rimbalzi e 2.2 assist di media a partita. Statistiche molto positive se si ripensa al terribile infortunio di poco più di un anno fa. Sarà Randle il leader di Los Angeles dell’era post Kobe Bryant?

  •   
  •  
  •  
  •