Risultati NBA 12 novembre (terza parte): facili successi per le big

Pubblicato il autore: Domenico Fumarola Segui

Risultati NBA, facili vittorie per le big

I Raptors vincono a Philadelhia, i Warriors a Memphis, gli Spurs a Portland e Atlanta in casa contro i Pelicans privi di Anthony Davis.

L’aria di Portland fa bene a LaMarcus Aldridge, che con i suoi 23 punti conduce gli Spurs alla vittoria contro la sua ex franchigia. Successi esterni anche per Toronto e Golden State: i Raptors hanno la meglio sui Sixers ed i campioni in carica sui Grizzlies, con 2 triple incredibili di Stephen Curry. Gli Hawks ringraziano Horford (26 punti, con 4/6 dalla lunga distanza) e si sbarazzano dei Pelicans, privi di Davis, alla settima sconfitta stagionale. Ecco la terza ed ultima parte dedicata ai risultati NBA della notte.

Philadelphia 76ers-Toronto Raptors 103-119. I Sixers sorprendono la franchigia canadese nel primo parziale (34-29), ma i Raptors si affidano a Lowry (23 punti, 8 assist) e Scola (21 p., 5 rimbalzi) per la rimonta, completata grazie alle doppie doppie dei lunghi (Valanciunas 11 p., 10 rimb.; Biyombo 10 p., 1o rimb.). A Philadelphia non bastano le buone prove del rookie Okafor (26 p., 7 rimb.), di Thompson (19 p.), Canaan (18 p.) e J. Grant (doppia doppia da 12 p., 10 rimb.) per evitare l’ottava sconfitta stagionale. Toronto trova la sesta vittoria in stagione, dopo 3 sconfitte consecutive.

Atlanta Hawks-New Orleans Pelicans 106-98. Una rimonta nella seconda parte del match permette agli Hawks di raggiungere l’ottava vittoria stagionale: New Orleans bene nei primi 24 minuti (47-56 all’intervallo lungo), fino a quando sale in cattedra Horford, che si prende il lusso di segnare 4 triple (su 6 tentativi). Alla fine saranno 26 i punti del pivot, ma Atlanta ringrazia anche le doppie doppie di Millsap (19 p., 16 rimb.) e Teague (14 p., 10 ass.). New Orleans si consola con le buone prestazioni di Gordon (23 p.), I. Smith (18 p., 10 ass.) e Ryan Anderson, che prova a non far rimpiangere Davis, con 17 punti ed 11 rimbalzi.

Memphis Grizzlies-Golden State Warriors 84-100. I detentori dell’anello NBA partono subito forte (15-26 al termine del primo parziale) e gestiscono il vantaggio, quasi mai sceso sotto la doppia cifra. Per Stephen Curry 28 punti (solo 3/10 dalla lunga distanza, ma con 2 prodezze quasi da metà campo), 20 per Iguodala e 19 per Barnes. Per i Grizzlies sesta sconfitta stagionale, nonostante Marc Gasol (26 p., 7 rimb.) e Zach Randolph (19 p., 7 rimb.). Golden State prosegue il proprio cammino senza intoppi, con 9 vittorie su 9 gare.

Portland Trail Blazers-San Antonio Spurs 101-113. I big del presente (e futuro) della franchigia di coach Popovich conducono gli Spurs alla sesta vittoria stagionale. Il miglior marcatore è Aldridge, che segna 23 punti e cattura 6 rimbalzi contro la sua ex squadra, mentre Kawhi Leonard fa 20 p.+7 rimb. Tra i “vecchietti” di San Antonio, è Ginobili il più prolifico (14 p., 5 rimb.). Nei Blazers solito apporto di Damian Lillard (22 p., 9 ass., 6 rimb.) e McCollum (21 p.), ma va in doppia cifra anche Henderson (12 p.). Portland vede scendere il proprio record sotto il 50%, con 4 vittorie e 5 sconfitte.

  •   
  •  
  •  
  •