Magic Johnson: “Questi Lakers mi lasciano senza parole”

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini

magic johnson

Magic Johnson è stato il miglior playmaker della storia della NBA ed il protagonista indiscusso dei Los Angeles Lakers dello Showtime. Epiche sono state le sue battaglie contro i Boston Celtics di Larry Bird negli anni ’80. Per questo motivo è ancor più doloroso per lui vedere in che condizioni sono messi oggi i Lakers. Il punto più basso è stato toccato lo scorso fine settimana con la sconfitta di 40 punti rimediata contro gli Oklahoma City Thunder: 78-118 il punteggio finale. Magic Johnson, da sempre molto critico nei confronti della dirigenza dei Lakers, ha affidato a Twitter il suo pensiero:Laker nation: dopo aver perso di 40 punti contro i Thunder per la prima volta sono senza parole“.

Coach Byron Scott ha definito come patetica la partita giocata dai suoi giocatori e di sentirsi imbarazzato per la prestazione della squadra. L’allenatore di questi disastrati Los Angeles Lakers ha aggiunto che i suoi ragazzi sembravano essere intimoriti e impauriti da Kevin Durant e Russell Westbrook. Kobe Bryant era fermo ai box per dei problemi alla spalla. I tifosi dei Lakers, Magic Johnson compreso, devono solo sperare che questa stagione finisca in fretta. L’anno prossimo senza Bryant inizierà la rifondazione. La dirigenza cercherà di attrarre grossi nomi ma quanti top player accetteranno di venire in una squadra che viene da molte stagioni disastrate? Il caso dei New York Knicks è lì da vedere.

Nella passata estate i maggiori free agent come DeAndre Jordan e LaMarcus Aldridge non vollero sentire nemmeno parlare dei Knicks. E Greg Monroe preferì andare ai Milwaukee Bucks perché vedeva nella squadra di Jason Kidd una maggiore possibilità di vittoria.

  •   
  •  
  •  
  •