Natale Nba all’insegna della sensibilizzazione contro l’uso delle armi

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado
stephen-curry.jpg.size.xxlarge.letterboxSarà un Natale all’insegna della sensibilizzazione contro l’uso delle armi nell’NBA.  Infatti diversi campioni di basket hanno voluto prendere parte alla campagna diretta dal regista Spike Lee per sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema molto sentito negli Stati Uniti.  Il messaggio, della durata di trenta secondi, verrà messo in onda durante le gare di Natale del campionato professionistico di basket americano. A partecipare allo spot sono stati Stephen Curry, stella dei Golden State Warriors, Chris Paul, dei Los Angeles Clippers, Carmelo Anthony, dei New York Knicks, e Joakim Noah, centro dei Chicago Bulls. Nello spot compaiono anche alcuni sopravvissuti a sparatorie e familiari di giovani vittime ” innocenti”.  Nel corso della campagna Curry esprime la propria preoccupazione per la sicurezza della sua piccola figlia, Riley di 4 anni, la stessa età di una bambina rimasta invece vittima di una sparatoria. Paul ricorda, invece, le parole dei suoi genitori che da piccolo gli dicevano come le pallottole non hanno scritto sopra il nome. Conciso e diretto l’intervento di Anthony che dichiara come le pallottole non sono mai la soluzione mentre Noah lancia un invito collettivo a tutti a fare la differenza in positivo in questa battaglia contro l’uso indiscriminato delle armi da fuoco. Negli Stati Uniti ogni giorno, in media, muoiono 88 persone a causa delle armi da fuoco mentre centinaia rimangono ferite.
  •   
  •  
  •  
  •