NBA: Mike D’Antoni entra nello staff tecnico dei Philadelphia 76ers

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini

nba

Mike D’Antoni torna in NBA anche se non nel ruolo in cui tutti lo conoscono. L’ex playmaker e allenatore dell’Olimpia Milano è il nuovo associate head-coach di Brett Brown sulla panchina dei Philadelphia 76ers. La notizia è stata anticipata da Keith Pompey e sarà ufficiale tra poche ore. Brown aveva ammesso che c’erano stati contatti con D’Antoni, il quale è già arrivato a Philadelphia. Mike torna ad avere un ruolo su una panchina NBA dopo le fallimentari esperienze sulle panchine dei New York Knicks e dei Los Angeles Lakers. In estate si era parlato di un suo possibile arrivo ai Denver Nuggets di Danilo Gallinari ma alla fine non se ne face nulla. Ora è chiamato a cercare di risollevare una situazione tragica, quella dei Sixers. Infatti il record NBA di Philadelphia parla chiaro: 1 vittoria e 26 sconfitte. Un risultato inaccettabile per una squadra professionistica.

I 76ers hanno vinto l’unica partita di questa stagione contro i Los Angeles Lakers per il resto hanno totalizzato solo insuccessi. Questa notte saranno impegnati contro i New York Knicks, in una sfida non impossibile ma che li vede senza ombra di dubbio sfavoriti. Probabilmente l’arrivo di Mike D’Antoni sarà ufficializzato nell’intervista pre-gara o nel post-partita. Ma cosa può fare l’ex allenatore della Benetton Treviso? Di certo può rendere migliore l’attacco di Brown a patto che non curi la metà campo difensiva. Questo concetto viene spiegato benissimo da una frase del giornalista di ESPN Skip Bayless: “Per me si chiama Mike Antoni visto che non c’è la D di Difesa nel suo modo di allenare“.

  •   
  •  
  •  
  •