Risultati NBA 13 gennaio: crollo Kings, capolavoro Gallinari contro i Warriors (VIDEO)

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

risultati nba
Nottata scoppiettante al di là dell’Oceano, vediamo subito i risultati NBA 13 gennaio. L’uomo copertina è senza dubbio Danilo Gallinari: con una palla rubata a pochi secondi dalla fine l’azzurro regala un’insperata vittoria ai Denver Nuggets contro i Golden State Warriors (112-110), al loro terzo ko stagionale. Per l’ala lombarda 28 punti e una prova di pura sostanza, la migliore disputata dai suoi Nuggets contro dei Warriors mai domi, trascinati da uno Steph Curry da 38 punti e 9 assist. Dal rientro di gennaio, il Gallo viaggia a 26,1 punti: un rendimento da All Star Game, non c’è dubbio. Serata lieta anche per Andrea Bargnani: il Mago colleziona soltanto 4 punti, ma i suoi Brooklyn Nets vincono il derby di New York contro i Knicks (110-104) con un Thaddeus Young da 19 punti e 11 rimbalzi: pesa e non poco negli avversari l’assenza per infortunio di Carmelo Anthony. Per i Nets si tratta del primo successo dopo la cacciata di coach Hollins. Fanno harakiri invece i Sacramento Kings, che cedono in casa ai tutt’altro che insormontabili New Orleans Hornets (97-109), i quali però ritrovano linfa con il ritorno di Anthony Davis (24 punti). Per Marco Belinelli serataccia da soli 2 punti: nei kings si salva solo il solito Cousins (32, ma con qualche scelta scellerata nei momenti topici).

Risultati NBA 13 gennaio: volano i Clippers

Clippers, decimo sigillo. Continua il momento super dei Los Angeles Clippers, che schiantano allo Staples Center i Miami Heat (104-90) e piazzano la decima vittoria consecutiva con una eccelsa prova di squadra. Il top scorer è Aldrich, che ne mette 19, mentre per gli Heat si salva solo Green (19): sono le percentuali di tiro basse a condannare il team della Florida. Facile successo anche per i Portland Trail Blazers (99-85) sugli Utah Jazz, con un Damien Lillard tornato definitivamente a pieno regime (21 punti). Utah ha 38 punti in coppia da Hayward e Hood, ma la formazione risente ancora delle troppe assenze. Serve invece il miglior Kevin Durant (29 punti) agli Oklahoma City Thunder per avere ragione dei Dallas Mavericks (108-89): c’è poca gara tra le due squadre, con i Mavs alla prima netta flessione della stagione nonostante un Barea sempre pimpante (18). In casa, i Thunder sono un toro difficile da domare, specie se Ibaka in vernice riesce ad annullare gli avversari.

Risultati NBA 13 gennaio: il ritorno dei Celtics

Toh, si rivede Houston. Momento molto prolifico per gli Houston Rockets, lanciati nel cuore della zona playoff con un’altra vittoria al cospetto dei Minnesota Timberwolves (107-104) grazie a un James Harden da 27 punti. Il Barba prende meno tiri ma di maggiore qualità: parte da qui la riscossa del team texano. A Minnesota hanno un Wiggins (28) da mille e una notte: la prima scelta del draft 2014 però predica nel deserto, e i Wolves si avviano mestamente verso la zona lotteria. Chi cerca invece di avvicinarsi con fatica alla zona playoff sono gli Washington Wizards, vittoriosi in casa contro i Milwaukee Bucks (106-101) grazie alla carica del solito convincente John Wall (19 con 9 assist): sarà dura, ma nella Capitale ci credono in attesa del ritorno di Bradley Beal, assenza tra le più pesanti della intera eastern conference. I Bucks ritrovano un convincente Jabari Parker (22 punti), ma in difesa il gruppo di coach Kidd si concede troppe pause che sui 48 minuti risultano fatali. Torna il sorriso invece in casa Boston Celtics, che si prendono una comoda vittoria sugli Indiana Pacers (103-94) con un’altra performance notevole di Isaiah Thomas (28 punti): se l’ex Suns non dovesse disputare l’All star Game a febbraio a questo punto sarebbe un autentico scandalo. Terminiamo i risultati NBA 13 gennaio con la legnata rifilata dagli Charlotte Hornets agli Atlanta Hawks (107-84), con un Kemba Walker (23) decisivo nello scavare un solco incolmabile tra le due compagini.

Sotto il recap della sfida tra Nuggets e Warriors.

https://www.youtube.com/watch?v=YJOvpVPRGo4

  •   
  •  
  •  
  •