Risultati NBA 7 gennaio: follia Sacramento, che piega Kobe. Chicago a tutta (VIDEO)

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

risultati nba
Emozioni a sfracelli alla Arco Arena di Sacramento: nella notte Nba, il pubblico della capitale californiana regala un vero e proprio show al nemico di tante battaglie Kobe Bryant, tanto vituperato ad inizio millennio nei duelli rusticani tra i Lakers suoi e di Shaq e i Kings, di Divac, Webber e Stojakovic, tanto osannato poche ore fa nell’ultimo valzer di fronte al pubblico forse più caldo della Lega. La gara, però, sorride subito ai padroni di casa: poche tornate e Sacramento è già sul 25-4. Cousins (foto) giganteggia in vernice, e i gialloviola sembrano come pugili vicini al ko definitivo. Mai però nominare la parola ko in presenza del Black Mamba. Trascinata proprio dal n° 24, la formazione losangelina risale fino al sorpasso sul 108-109. A spalleggiare l’asso dei Lakers c’è il rookie D’Angelo Russell, alla miglior prova stagionale (27). Si arriva così al finale al cardiopalma: Rondo si inventa un canestro in traffico, LA perde palla, e Cousins dalla lunetta chiude il conto sul 118-115. Discreta la prestazione di Marco Belinelli, che chiude con 11 punti a referto. Alla fine, in sala stampa, scatta l’ira di coach Karl, furioso con i suoi per il vantaggio considerevole sciupato in una seconda parte di partita inguardabile.

Leggi anche:  NBA: dopo 15 anni JJ Redick si ritira

Bulls, la nave va. Udite udite: nell’Illinois, per una sera, si rivede il Derrick Rose che tutta la Nba rcorda. Il playmaker di Chicago ne infila 18 e risulta decisivo nel successo dei suoi sui Boston Celtics (101-92), passo avanti importante per i ragazzi di coach Hoiberg per tenere il ritmo delle migliori a Est. Ai Celtics, apparsi come affaticati, non bastano i 17 del volitivo Crowder. A Ovest, vittoria importante anche per gli Houston Rockets sugli Utah Jazz (103-94): l’MVP di nottata in Texas è Harden con 33 punti. Notte fonda invece nel team della terra dei mormoni: le troppe assenze stanno zavorrando ormai da un mese i Jazz. Chiude il programma di nottata il successo degli Atlanta Hawks sui Philadelphia 76ers: nella città dell’amore fraterno 98-126. Il migliore tra i “falchi” di Atlanta è Bazemore (22), per la cenerentola Phila sugli scudi soltanto il solito Okafor (21).

Leggi anche:  NBA: dopo 15 anni JJ Redick si ritira

Sotto il recap della sfida tra Bulls e Celtics.

https://www.youtube.com/watch?v=KA5tF_k1bKM

  •   
  •  
  •  
  •