Toronto e Boston stravincono. Sorpresa Brooklyn!

Pubblicato il autore: show80 Segui

neve-a-ny-3bmeteo-69845
Brooklyn Nets- Oklahoma City Thunder 116-106
Brooklyn: BARGNANI 4 (2/2 da due) in 8’. Lopez 31 (11/19), Bogdanovic 18. Rimbalzi: Young 14, Lopez 10. Assist: Johnson 6.
Oklahoma City: Durant 32 (9/12, 2/10), Westbrook 27. Rimbalzi: Westbrook 11, Kanter, Durant 10. Assist: Westbrook, Durant 7.

La nevicata record che si è abbattuta a New York ha fatto slittare di quattro ore la partita, che doveva iniziare alle 19.30.  La tempesta Jonas ha costretto  gli organizzatori e rimandare a data da stabilire l’incontro traWashginton Wizards e Utah Jazz in programma ieri sera nella capitale americana.  Alla Barclays Center finisce 116-106 con Lopez grande protagonista (31 punti) e l’azzurro ex New York che contribuisce con 4 punti in appena sette minuti. Vittoria pesante in chiave playoff di Houston su Dallas, mentre Toronto batte 112-94 i Clippers cui non bastano i 23 di Paul. Facile Boston che liquida Philadelphia 112-92.
Brooklyn, incredibilmente, dopo le defaillance di una stagione che la vede vittima sacrificale, parte benissimo con un Lopez in grande vena. Oklahoma non può che affidarsi al duo incontenibile: Kevin Durant e Russell Westbrook portano in dote agli ospiti 59 punti , ma i Nets  muovono bene il pallone in attacco e continuano a fare male alla difesa ospite.
Bojan Bogdanovic, entrato dalla panchina, è decisivo nel mantenere il vantaggio dei suoi e i due canestri di Andre Bargnani tengono avanti i Nets nel secondo quarto. Brooklyn produce una buona pallacanestro e va al riposo avanti di otto lunghezze, dopo aver messo a referto 60 punti in un primo tempo decisamente positivo.
Lopez continua a fare male alla frontline di Okc anche nel terzo quarto, Brooklyn scappa al +13 ma Westbrook non si arrende e riporta sotto i suoi. Ma quando tutti si aspettano l’ennesimo crollo nella quarta frazione dei Nets,  Lopez torna a prendere per mano i padroni di casa e li riporta al vantaggio in doppia cifra.  Brooklyn vince di 10 ed è la sorpresa di giornata.

Toronto Raptors-Los Angeles Clippers 112-94
Toronto: Lowry 21 (4/8, 3/6 da 3, 4/5 tl), Valanciunas 20, Derozan, Ross 18; rimbalzi:Biyombo 9; assist: Lowry 6
Los Angeles: Paul 23 (6/10, 3/7 da 3, 2/3 tl), Redick 17, Jordan 15; rimbalzi: Jordan 13; assist: Paul 11

Inizio di partita con media altissima nei primi minuti. Ma quando la squadra canadese decide di giocare è difficile prenderle il sopravvento. I Clippers si sciolgono come  al neve al sole dopo l’intervallo lungo ( dopo essere stati in vantaggio nel primo quarto di sette punti, il vantaggio è stato anche di tredici punti). Alla Air Canada Centre, Raptors e Clippers partono dallo stesso record di 28-15 e se Lowry, Valanciunas e DeRozan (59 punti in tre) fanno appena meglio di Paul, Redick e Jordan (55 punti), a fare la differenza è la panchina dei canadesi che porta in dote 51 punti contro i 27 di quella californiana nel 112-94 finale.

Philadelphia 76ers-Boston Celtics 92-112
Philadelphia: Covington (6/13 da 3, 7/9 tl), Noel 12, Okafor 10; rimbalzi: Noel 9; assist: Smith 4
Boston: Crowder 20 (3/12, 4/6 da 3, 2/2 tl), Thomas 20 (7/14, 1/3 da 3, 3/3 tl), Bradley 19; rimbalzi: Sullinger 11; assist: Sullinger 7

Facile successo per i Boston Celtics che ridicolizzano la cenerentola Philadelphia con un trentello.
Nel dopo gara coach Brown commenta la disfatta dei suoi: “Eravamo scarichi, non so perché. Ci è mancata l’energia, ma non riesco a trovare una spiegazione. Forse la tempesta di neve, anche se dubito che sia questa la causa”.

  •   
  •  
  •  
  •