Carmelo Anthony: possibile addio ai New York Knicks?

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

carmelo anthony

Carmelo Anthony potrebbe essersi stancato non solo di non vincere il titolo ma di non riuscire nemmeno a raggiungere i playoff NBA. A quanto pare ‘Melo potrebbe lasciare la franchigia della Grande Mela come dichiarato da lui stesso: “Non ho idea di quello che succederà, è difficile rispondere a queste domande quando non hai la minima idea di cosa possa succedere durante l’estate. Abbiamo ancora un mese di regular season da giocare, quindi spetta a voi giornalisti pensare al mio futuro. Io sono concentrato sul altro“. Dunque un Carmelo Anthony molto stizzito dalle continue domande sul proprio futuro. D’altronde l’ex Denver Nuggets si aspettava altro dalla propria esperienza ai Knicks, arrivato nel 2011, Anthony e i Knicks hanno disputato una sola buona stagione: quella del ’12-’13 con veterani in squadra come Jason Kidd e Rasheed Wallace. Da lì in poi il baratro culminato con la pessima annata ’14-’15, terminata con 17 vittorie e 65 sconfitte ovvero il peggior record della storia di NY e con un roster che avrebbe fatto fatica in qualsiasi campionato europeo, anche quello italiano.

Un barlume di speranza per Carmelo Anthony e i tifosi di New York è arrivato a inizio stagione con Kristaps Porginzis. Il lettone si è dimostrato sin da subito pronto per la NBA e l’avvio di regular season poteva far sperare la conquista di un posto nei playoff. Ma ben presto i Knicks sono tornati nella mediocrità e ad oggi il record è di 28 vittorie e 41 sconfitte, nella Eastern Conference solo i Brooklyn Nets e i Philadelphia 76ers hanno fatto peggio. I playoff sono distanti sei successi…. anche per questa stagione addio post-season.

Carmelo Anthony compirà 32 anni il 29 maggio e gli sono rimasti 3-4 anni ad altissimo livello senza contare che spesso ha avuto a che fare con infortuni. Per questo motivo le lancette dell’orologio corrono velocemente per la stella dei Knicks e se come sembra il roster di New York della prossima stagione non sarà da prima fascia (impossibile arrivare a un top player come Kevin Durant) allora ‘Melo potrebbe fare le valigie e rinunciare alla clausola del suo contratto che gli consente di mettere il veto a una qualsiasi trade che lo riguarda.

  •   
  •  
  •  
  •