NBA, coach Malone conferma: “Gallinari? Forse lo rivedremo il prossimo anno”

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

nba gallinari denver
“Torno tra 3-4 settimane”. Disse così, un fiducioso Danilo Gallinari, all’indomani del match perso dai suoi Denver Nuggets all’overtime contro i Dallas Mavericks lo scorso 26 febbraio. Gara in cui la caviglia destra dell’ala lodigiana si girò malamente, costringendolo all’ennesima fermata ai box della sua carriera. Ora lo stato dell’arte è questo: l’infortunio in sé non è gravissimo, nonostante due legamenti della sopracitata caviglia siano abbastanza malconci. A fine marzo il Gallo potrebbe tranquillamente rimettersi la canotta e tornare sul parquet. A Denver però vogliono eliminare rischi superflui, e da un paio di giorni in molti fanno il seguente ragionamento. Tra una ventina di giorni la squadra potrebbe essere già aritmeticamente fuori dalla post season, nonostante giusto stanotte sia arrivato un bel successo sui Lakers che tiene accesa una lieve fiammella di speranza. In tal caso, far rientrare il miglior giocatore del roster e buttarlo nella tonnara col rischio di una ricaduta sarebbe stupido. A darne conferma su NBA TV è coach Michael Malone. “Al momento non so rispondere sui tempi di recupero di Gallinari. Quando sarà pronto, valuteremo. Coinvolgendolo, naturalmente: qualora dovessimo essere fuori dai playoff, sarebbe inutile rischiare. E magari per noi potrebbe essere l’occasione di dare spazio ai tanti giovani della nostra squadra. Decideremo con Danilo, ma le probabilità che lo rivedremo direttamente ad ottobre prossimo sono alte”.

Insomma, parole inequivocabili. Senza dimenticare che l’ala dei Denver Nuggets questa estate dovrà trascinare la nazionale italiana vero le Olimpiadi di Rio al torneo preo-olimpico. E in caso di esito positivo, poi, sarà chiamato ad essere l’uomo di punta degli azzurri in Brasile. Giocare col fuoco per una dozzina di ininfluenti gare di regular season, a questo punto, pare a quanto mai dissennato.Fra qualche giorno, al di là dell’Atlantico, se ne saprà di più.

  •   
  •  
  •  
  •