NBA: LeBron James e Leonard giocatori della settimana

Pubblicato il autore: Domenico Fumarola Segui
Kawhi Leonard trascinatore degli Spurs

Kawhi Leonard trascinatore degli Spurs

Le small forward di Cleveland e San Antonio trascinano i propri compagni in vista dei playoff NBA

Chi segue l’NBA sa che il rientro dalla pausa dell’All Star Game di metà febbraio sancisce una linea di separazione abbastanza marcata rispetto all’inizio di stagione. Con più della metà delle partite di regular season alle spalle, infatti, molte franchigie alzano l’asticella delle proprie performances per accumulare il maggior numero possibile di vittorie per avere alcuni vantaggi in vista dei play-off, come il fattore campo o la possibilità di incontrare delle avversarie più abbordabili nei primi turni della post-season. Per questo, i migliori giocatori delle franchigie incrementano il proprio contributo, cercando di trascinare con questa spinta positiva, i compagni di squadra.

Non a caso, i migliori giocatori della settimana NBA appena trascorsa sono stati LeBron James (Cleveland Cavaliers) ad Est e Kawhi Leonard (San Antonio Spurs) ad Ovest. Le due small forward hanno guidato le proprie franchigie ad un percorso netto, con tre vittorie su altrettante partite disputate nella settimana dal 29 febbraio al 6 marzo. Per “King Jamesun trittico vincente contro Indiana Pacers, Washington Wizards e Boston Celtics: nelle gare in questione, “il Prescelto” ha fatto registrare una media di 26.7 punti, 9.7 rimbalzi, 6.3 assist e 2.3 palle rubate. Ancor meglio ha fatto Kawhi Leonard, che in questa stagione sta dimostrando anche la propria abilità in attacco, dopo aver stupito tutti per le grandissime doti difensive: per l’ala degli Spurs una doppia doppia di media, con 27.3 punti, 10 rimbalzi, 4.7 assist ed 1.7 palle rubate di media nelle vittorie della squadra texana contro Detroit Pistons, New Orleans Pelicans ed i Sacramento Kings del nostro Belinelli.

Le prestazioni di LBJ consentono ai Cavs di mantenere il primo posto della Eastern Conference, con 44 vittorie e 18 sconfitte, anche se i Raptors (41-20) non vogliono lasciare facilmente il primato a Cleveland. Ad Ovest, invece, gli Spurs continuano nella propria stagione di altissima classifica (secondo posto, con 53 vittorie e 10 sconfitte, con la qualificazione ai play-off già raggiunta), anche se sembrano non fare notizia, vista l’annata ancor più strepitosa dei Golden State Warriors di Curry, che conducono la Western Conference con un record di 56 vittorie ed appena 6 sconfitte.

  •   
  •  
  •  
  •