Kobe Bryant e il suo ultimo ballo

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

kobe bryant

Ci siamo, è arrivato l’ultimo giorno dell’incredibile carriera di Kobe Bryant. Questa notte, alle ore 4.30 italiane, il Black Mamba giocherà la sua ultima partita e lo farà sul parquet dello Staples Center contro gli Utah Jazz. I Los Angeles Lakers hanno annunciato che sul campo ci saranno i numeri 8 e 24, ovvero i due numeri indossati da Kobe durante la sua carriera. Coach Scott ha dichiarato quanto segue a proposito della leggenda NBA: “Giocherà tutti i minuti che vuole, per me può restare in campo anche per 48 minuti. Il piano partita sarà semplice: dargli la palla ogni volta. Lo ricorderò ai ragazzi durante ogni timeout: date il pallone a KB”. Insomma una vera e propria passerella finale per il cinque volte campione NBA. Omaggi verso Kobe Bryant stanno provenendo da campioni di altri sport, ad esempio Roger Federer. Il tennista svizzero è sceso in campo al torneo di Montecarlo indossando un paio di Nike con scritta la data 4-13-2016, ovvero l’ultimo giorno della carriera del Mamba: un campione che onora un altro campione. Omaggi a Kobe Bryant provengono anche dal mondo della musica con Kendrick Lamar che ha dedicato il suo inedito al n.24 dei Los Angeles Lakers. Nel frattempo su SKY sta andando in onda il Kobe Day, il cui programma è leggibile in questo nostro articolo.

Questa notte terminerà la carriera di uno dei più grandi campioni questo sport. In molti lo considerano il Michael Jordan della nostra era, il più bel complimento che si possa fare a un giocatore di basket. Scelto al draft NBA 1996 dagli Charlotte Hornets ma ceduto subito ai Los Angeles Lakers in cambio di Vlade Divac, Kobe Bryant chiuse la stagione da rookie a 7,6 punti di media e la successiva a 15,4, da lì in poi non abbandonò mai la doppia cifra. Il primo titolo arrivò nel 2000 e i gialloviola misero a segno il three-peat vincendo anche nei successivi due anni. Dopo l’addio di Shaquille O’Neal, Kobe Bryant tornò a vincere l’anello nel 2009 e nel 2010 portandosi a casa anche il premio di MVP delle finali in entrambe le occasioni. Altri highlights dell’incredibile carriera di KB 24 sono gli 81 punti realizzati il 22 gennaio 2016 (seconda miglior prestazione offensiva di sempre) e il titolo di MVP della stagione ’07/’08. E che Kobe Bryant abbia vinto un solo premio di MVP in vent’anni sul parquet è davvero uno scandalo.

  •   
  •  
  •  
  •