NBA playoff 2016: promossi e bocciati delle gare del 26/4

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

NBA playoff 2016

NBA playoff 2016: nella notte appena passata ci sono state le vittorie degli Atlanta Hawks e dei Toronto Raptors rispettivamente contro i Boston Celtics e gli Indiana Pacers. Entrambe le squadre che hanno vinto ieri comandano 3-2 nelle due serie e hanno l’occasione di chiudere i conti in trasferta in gara 6. Il primo dei promossi del 26 aprile è DeMarr DeRozan. Tutti, noi compresi, aspettavano la prima grande partita dei NBA playoff 2016 della guarda dei Toronto Raptors ed è finalmente arrivata: 34 punti, 3 rimbalzi e 2 assist. Per far capire quanto DeRozan sia stato sotto tono in questo inizio di post-season basta scrivere che prima di ieri non era ancora riuscito a segnare un tiro da tre punti nella serie. Impossibile non inserire tra i promossi anche Bismack Biyombo, protagonista della rimonta dei Raptors con la sua difesa e autore di una doppia doppia da 10 punti e 16 rimbalzi. Non sono bastati ai Pacers i 39 punti di Paul George, unico tra i promossi di Indiana. Per quanto riguarda i “bravi” di Boston Celtics-Atlanta Hawks sarebbe da citare tutto il collettivo di coach Mike Budenholzer. Se dobbiamo scegliere un giocatore allora puntiamo su Mike Scott, inarrestabile in uscita dalla panchina e miglior realizzatore dei suoi con 17 punti in soli 22 minuti sul parquet.

Il primo dei bocciati delle gare 5 degli NBA playoff 2016 giocate ieri è Isaiah Thomas. La partita del leader dei Boston Celtics è stato da dimenticare (7 punti con 3/12 dal campo) e si è chiusa nella peggior maniera possibile: con un infortunio alla caviglia ad inizio ultimo quarto che non gli impedirà di essere in campo per gara 6. Nell’altra partita degli NBA playoff 2016 i bocciati sono ben tre e appartengono tutti alla panchina degli Indiana Pacers: Rodney Stuckey, Ty Lawson e CJ Miles. I tre hanno rovinato tutto ciò che i compagni di squadra avevano costruito con coach Vogel che li ha tenuti in campo troppo. Stuckey ha segnato 2 punti con 1/10 dal campo, Lawson e Miles hanno chiuso con un -18 e -19 di +/-. Se a questi tre aggiungiamo anche un Monta Ellis autore di soli 8 punti allora è facile trovare i motivi del K.O. degli Indiana Pacers. In gara 6 servirà un contributo maggiore da parte di tutti, in particolare di Ellis, che in questi NBA playoff 2016 non sta rendendo secondo le sue potenzialità.

  •   
  •  
  •  
  •