NBA playoff: promossi e bocciati delle gare del 21/4

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

nba playoff

NBA playoff 2016: nella notte appena passata sono state giocate tre partit: Oklahoma City Thunder-Dallas Mavericks 131-102, Toronto Raptors-Indiana Pacers 101-85 e Golden State Warriors-Houston Rockets 96-97. Il primo dei promossi è James Harden, non tanto per i 35 punti realizzati (11/26 dal campo di cui 4/14 dal campo) ma per il canestro della vittoria segnato a 2.7 secondi dal termine della partita. Il Barba è così: è un giocatore condizionante nel bene e nel male, questa volta è andata bene ma il suo non è un basket vincente. Per Houston segnaliamo anche l’ottima prestazione di Donatas Motejunas da 14 punti e 13 rimbalzi. Per Golden State, che era senza Steph Curry, c’è stata la pazzesca prova di Marreese Speights, che ha realizzato 22 punti in soli 18 minuti sul parquet. Tornano in vantaggio nella serie di NBA playoff gli Oklahoma City Thunder e tornano sui propri livelli sia Kevin Durant (34 punti e 7 rimbalzi) che Russell Westbrook (26 punti e 15 assist). Anche la coppia dei Toronto Raptors formata da Kyle Lowry e DeMarr DeRozan torna sui livelli che le compete e trascina al successo e al vantaggio nella serie la franchigia canadese. I due esterni mettono a segno 21 punti a testa nel successo a Indiana.

NBA playoff 2016: la lista dei bocciati inizia da Draymond Green. Quello che da molti è considerato come il vero leader dei Warriors ha completamente sbagliato partita segnando solo 9 punti (anche se con 7 rimbalzi e 7 assist) e l’emblema della sua prova è l’ultima azione della partita. Con 2.7 secondi sul cronometro, il lungo ha perso la palla ricevuta dalla rimessa a metà campo decretando il K.O. di Golden State. Brutta prestazione anche per Klay Thompson. La guardia non ha ripetuto la sua pazzesca gara 2 non trovando mai il canestro da dietro l’arco dei tre punti (0/7) e chiudendo con 17 punti. Nonostante la vittoria inseriamo Houston tra i bocciati. Il motivo? Guardate in fondo alla pagina la reazione al canestro decisivo segnato da James Harden e scoprirete il perché. Tra i bocciati della partita di NBA playoff di ieri inseriamo anche la coppia d’oro di Indiana formata da Paul George e Monta Ellis. Il primo ha segnato 25 punti ma con 6/19 dal campo. Ellis non è andato oltre 7 punti, troppo pochi per quello che deve essere il secondo violino della squadra allenata da coach Vogel.

https://www.youtube.com/watch?v=UQxPYHxatGY

  •   
  •  
  •  
  •