Playoff NBA: promossi e bocciati del week-end

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

playoff NBA

Il week-end lungo appena passato è stato pieno di partite di playoff NBA: ben undici. Ben tre sono state decisive visto che i San Antonio Spurs e i Cleveland Cavaliers sono passati in semifinale di conference grazie a un rotondo 4-0 rispettivamente ai Memphis Grizzlies e ai Detroit Pistons. I texani incontreranno in semifinale gli Oklahoma City Thunder, vittoriosi per 4-1 contro i Dallas Mavericks. Sono sul risultato di 2 a 2 le serie Los Angeles Clippers-Portlamd Trailblazers, Miami Heat-Charlotte Hornets, Boston Celtics-Atlanta Hawks mentre quella tra Golden State Warriors e Houston Rockets è sul 3-1 a favore dei campioni NBA in carica. Tra i promossi delle gare dei playoff NBA giocate nel week-end inseriamo la coppia di esterni dei Celtics formata da Isaiah Thomas e Marcus Smart. Il primo ha segnato 28 punti nella vittoria di sabato per 95-104 mentre Smart non solo ha realizzato 20 punti ma ha anche difeso su un’ala grande come Paul Millsap. Negli ultimi dieci minuti di partita Smart ha limitato Millsap (fin lì autore di 41 punti) a 4 punti.

Leggi anche:  Dove vedere Phoenix Suns-Los Angeles Clippers gara 1, streaming e diretta tv NBA

Tra i promossi inseriamo anche Kyrie Irving. Il risultato di 4-0 a favore dei Cleveland Cavaliers è un po’ bugiardo per quanto fatto vedere dai Detroit Pistons. Di sicuro il play ha iniziato i playoff NBA alla grande risultando spesso decisivo nei finali di partita. In gara 4 Irving ha segnato anche una tripla da metà campo sul suono della sirena di fine terzo quarto. Un canestro che è risultato essere decisivo visto che il match si è chiuso sul 100-98. Promosso a pieni voti anche Kevin Durant, che nella serie contro Dallas si è preso un turno di riposo solamente in gara 2 (e infatti in quell’occasione OKC ha perso). KD in gara 5 è stato ancora una volta superlativo chiudendo con 33 punti. Devastante anche la prova di Russell Westbrook, vicinissimo a una pazzesca tripla doppia in gara 4: 36 punti, 12 rimbalzi e 9 assist.

Leggi anche:  Dove vedere Phoenix Suns-Los Angeles Clippers gara 1, streaming e diretta tv NBA

L’elenco dei bocciati del week-end lungo dei playoff NBA inizia con i Miami Heat. Da quando la serie contro Charlotte si è spostata in North Carolina la franchigia della Florida sembra essersi spenta: 80 punti segnati in gara 3 e 85 in gara 4. Ora Heat e Hornets sono sul 2-2 ma l’inerzia sembra essere tutta dalla parte di Kemba Walker e compagni. DeMarr DeRozan è stato uno dei migliori giocatori della stagione dei Toronto Raptors ma in questi playoff NBA il suo rendimento è calato. In gara 4 contro i Pacers la guardia ha segnato solo 8 punti con 4/15 dal campo. Non che il suo compagno di reparto Kyle Lowry sia andato molto meglio: 12 punti con 4/12. Indiana ha vinto ma nel prossimo incontro coach Vogel dovrà avere qualcosa in più da Monta Ellis: autore di soli 7 punti, troppo pochi per il secondo violino della squadra. Chiudiamo l’elenco dei bocciati inserendo DeAndre Jordan e J.J. Redick. In gara 4 il centro dei Clippers ha segnato soli 7 punti (anche se con 15 rimbalzi) ma chi preoccupa di più è l’ex Duke. Il tiratore è reduce da due prove orribili: 8 punti con 3/13 dal campo in gara 4 e 5 con 2/10 in gara 2. E ora con Chris Paul fuori dai giochi si prospettano tempi bui per Doc Rivers

  •   
  •  
  •  
  •