NBA Bryce Dejean-Jones ucciso per errore Pelicans in lutto

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui
NBA Bryce Dejean-Jones

NBA Bryce Dejean-Jones

NBA Bryce Dejean-Jones dei New Orleans Pelicans ucciso per errore a Dallas.

NBA Bryce Dejean-Jones la guardia 23enne dei New Orleans Pelicans è stato trovato morto, nella notte tra venerdì e sabato, ucciso da un colpo di pistola all’addome. Secondo le prime ricostruzioni della polizia il giocatore dei New Orleans Pelicans era andato a trovare la madre di sua figlia a Dallas in occasione del primo compleanno della bimba. Dopo una passeggiata insieme, la donna che vive al quarto piano era tornata a casa, mentre Bryce Dejean-Jones si era trattenuto ancora un po’ fuori e al rientro, essendo la prima volta che visitava l’edificio, era salito per errore al terzo piano. Il prodotto di Iowa State ha cominciato a bussare a un appartamento e non ricevendo risposta ha sfondato a calci la porta. Il proprietario dell’appartamento, che invece dormiva all’interno, impaurito, ha preso una pistola e ha aperto il fuoco uccidendo Bryce Dejean-Jones. In Texas è legale l’omicidio di chi cerchi di violare la proprietà privata.

NBA Bryce Dejan-Jones ucciso per errore, le reazioni

E’ stato lo stesso club di Dejan-Jones ad annunciare l’accaduto: “E’ con enorme tristezza che annunciamo la morte brutale di Bryce Dejean-Jones“, ha indicato in una nota ufficiale la squadra, “Siamo sconvolti per la perdita di un ragazzo che aveva un futuro brillante davanti a lui“. Bryce Dejean-Jones a febbraio aveva firmato un contratto triennale con i New Orleans Pelicans: aveva giocato quattordici partite questa stagione con una media a partita di 5,6 punti, 3,4 rimbalzi, 1,1 passaggi decisivi e 19,9 minuti. La sua stagione si era interrotta per una frattura alla mano destra che aveva reso necessario un intervento chirurgico. Il numero uno della NBA, Adam Silver, ha espresso in un comunicato il suo cordoglio per l’accaduto: “Bryce era stato fonte di ispirazione per molte persone con il suo percorso e la sua perseveranza“. (fonte AFP)

  •   
  •  
  •  
  •