Nba Finals: Draymond Green squalificato per Gara 5!

Pubblicato il autore: Alessandro Diana94 Segui

Il lungo dei Warriors è stato fermato per raggiunto numero di Flagrant Foul. Punita la sua manata ai danni di LeBron James nel finale di Gara 4

Drayman Green faccia a faccia con il Prescelto di Akron

Draymond Green faccia a faccia con il Prescelto di Akron


Alla fine il colpo fatale è arrivato: Draymond Green lo sapeva che giocava sul filo della tensione e di una lana sempre più corte e meno spessa e lo ha pagato. L’NBA ha squalificato per una partita il leader emotivo di Golden State, il “dancing bear” della Baia, per raggiunto limite di Flagrant Foul, reo di aver colpito con una manata le parti basse di LeBron James nel finale di gara-4. Il colpo, arrivato dopo un lungo scontro verbale e a tratti fisico tra Green e King James, è stato revisionato dagli uffici della NBA a Secaucus, che hanno punito Green con un Flagrant e LeBron con un fallo tecnico.

Lo stesso James ne ha parlato a fine partita con i giornalisti:
“Dalla bocca del mio avversario sono uscite parole irripetibili (Green avrebbe detto “LeBron sei soltanto uno str….”, ndr). A me piace la competizione, e i giocatori come Draymond Green sanno stimolare l’intensità sul campo, ma questa volta ha superato il limite nei confronti di una persona come me: ho un orgoglio, una famiglia e tre figli”

La serie si trova ora sul 3 a 1 per i Warriors, e la squadra di Steve Kerr ha tre match point per vincere la serie e il secondo titolo consecutivo. Il primo ci sarà in Gara 5 che si disputerà nella serata di lunedì, quando Lebron James e compagni si giocheranno il primo elimination game di questi playoff, cercando di forzare una Gara 6 che ora con l’assenza di Green non sembra più così impossibile. Cosa cambierà nel quintetto di Golden State, stante la mancante presenza dell’uomo di Michigan State? Probabile sarà il rientro nei 5 iniziali di Andre Iguodala, uomo barometro della squadra in attacco ma soprattutto in difesa. L’ex giocatore di Denver e Philadelphia sta giocando una serie fantastica partendo dalla panchina, dimostrando a tutti che l’MVP delle scorse Nba Finals non era stato casuale ma assolutamente meritato e tecnicamente nonché tatticamente giusto e inappuntabile. Più difficile vedere un giocatore come Marreese Speights prendere il posto da numero 4 nei primi 5 della squadra, anche se Kerr, vedi le finali dello scorso anno, quando c’è da cambiare il quintetto iniziale ha fatto sempre le scelte giuste. Se opterà per questa mossa quindi avrà fatto le sue valutazioni e avrà ritenuto troppo importante il ruolo che Iguodala riveste da leader difensivo della seconda ondata e quintetto dei Warriors. Riuscirà la squadra della Baia a sopperire alla mancanza di un giocatore SEMPRE PRESENTE in tutte le 88 vittorie (73 di stagione regolare e 15 di playoff) di questa stagione?

  •   
  •  
  •  
  •