Chicago Bulls, Hoiberg: “Rondo, Wade e Butler riusciranno a coesistere”

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

Chicago Bulls

Il mercato NBA 2016 ha portato a una vera e propria rivoluzione dei Chicago Bulls. Derrick Rose è stato ceduto ai New York Knicks. Il play è stato seguito da Joakim Noah, che da free agent è approdato nella Grande Mela. Anche Pau Gasol ha lasciato Chicago dopo due stagione preferendo firmare con i San Antonio Spurs. Dunque tre perdite di valore per i Bulls, che hanno risposto alla grande alle perdite portandosi a casa due dei free agent più ambiti: Rajon Rondo e Dwyane Wade. Ma questi due assieme a Jimmy Butler funzioneranno? Qualche dubbio c’è.

NBA: le dichiarazioni del coach dei Chicago Bulls

L’unico che sembra non avere dubbi sulla coesistenza dei tre è coach Fred Hoiberg: “Sarà dura per gli avversari marcare Wade con Rondo playmaker e Butler in ala. La maggior parte dei nostri attacchi sarà basato sui mismatch e su chi difenderà sui nostri attaccanti. Adesso abbiamo diversi giocatori in grado di fare da playmaker e molti in grado di andare spalle a canestro. Abbiamo le spaziature ed è importante avere in campo giocatori che siano in grado di segnare da fuori. I grandi giocatori trovano una maniera per giocare assieme. C’è una sola cosa che importa ed è vincere“. I dubbi nascono dal fatto che Rondo, Wade e Butler sono talenti abituati ad avere in mano il pallone. Sopratutto Rajon, che in carriera ha reso quando era al centro dell’attacco a causa della sua totale assenza di pericolosità al di fuori della linea da tre punti. Wade e Butler accetteranno di fare un passo indietro mentre l’ex Boston Celtics condurrà lo show? Le fortune dei Chicago Bulls 2016/2017 passeranno dalla risposta a questa domanda anche perché il settore lunghi è buono ma non eccezionale con Robin Lopez e Nikola Mirotic titolari e Taj Gibson (all’ultimo anno di contratto con i Chicago Bulls) primo cambio.

  •   
  •  
  •  
  •