Mercato NBA: Memphis-Parsons, è fatta. Teletovic e Dellavedova verso i Bucks

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

mercato nba
Mercato Nba: sono ore frenetiche queste al di là dell’Atlantico. I riflettori mentre scriviamo sono tutti puntati su Kevin Durant: l’ala dei Thunder nella mattinata statunitense (pomeriggio da noi) ha incontrato una delegazione foltissima dei Golden State Warriors (presenti anche Curry e Green), ed ora si appresta proprio in queste ore al “colloquio” con i Los Angeles Clippers, i quali però paiono svantaggiati per accaparrarsi i suoi servigi. L’impressione è che il levriero alla fine decida di ritentare con Oklahoma City, magari con un biennale, ma ogni scenario resta aperto. Intanto già oggi le scintille di mercato Nba non sono mancate. Della conferma di Demar DeRozan a Toronto vi abbiamo già detto stamane. Tra i rinnovi, rimarranno dove sono Bradley Beal (Washington Wizards), Hassan Whiteside (Miami Heat) e Nicolas Batum (Charlotte Hornets). La palma di team più spumeggiante in questi giorni va senza dubbio agli Indiana Pacers: dopo gli innesti di Jeff Teague (da Atlanta) e di Thaddeus Young (dai Brooklyn Nets), oggi Larry Bird ha puntellato la front line trovando l’accordo con Al Jefferson, lungo che al netto degli infortuni è ancora ampiamente in grado di fare la differenza.

L’ultim’ora più ghiotta però riguarda i Memphis Grizzlies, che sono aun passo dall’intesa con Chandler Parsons: la small forward da Dallas passerà nel Tennessee con un contratto da 94 milioni di dollari per quattro anni. Altro colpo degno di nota in giornata riguarda il ritorno nella Big Apple di Jeremy Lin: il playmaker di origini cinesi lascia gli Hornets e si accasa ai Brooklyn Nets con un triennale da 36 milioni di dollari. Altri movimenti freschi freschi: su Twitter Evan Turner ha salutato i tifosi dei Boston Celtics. Lo swing man è ai saluti: accetterà l’offerta dei Portland Trail Blazers (quattro anni a 70 milioni). Attivissimi su più fronti i Milwaukee Bucks: manca solo la firma sul contratto da 30 milioni per 3 anni di Mirza Teletovic. Il bosniaco, dunque, è pronto a trasferirsi nel Wisconsin. E con l’anello di campione Nba al dito, arriverà alla corte di coach Kidd anche Matthew Dellavedova. Al coriaceo regista australiano i Bucks hanno offerto 38 milioni per 4 anni. Cleveland ora ha tre giorni per pareggiare l’offerta, a Lebron James sui social network ha già fatto i complimenti al suo amico… Chiudiamo con Dwight Howard: il centro ora ai Rockets ha incontrato la dirigenza di Atlanta: è solo il primo di una lunga serie di colloqui.

  •   
  •  
  •  
  •