Gallinari trascina Denver alla vittoria

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta Segui

danilo gallinari
Nella notte si sono giocate molte partite NBA. La notizia più importante per i tifosi di Denver è stato il ritorno in campo di Gallinari che con i suoi 24 punti, massimo stagionale, porta la squadra del Colorado alla vittoria contro Philadelphia.  I Nuggets dovevano riscattarsi dopo la sconfitta per 105-98 contro gli Utah Jazz. Una partita da non sbagliare per rimanere attaccati all’ottavo e ultimo posto utile per arrivare ai playoff. Un primo quarto sottotono degli avversari, permette ai 76ers di finire il primo quarto sul +9. Decisivo l’impatto dalla panchina di Dario Saric.  Barton e Murray provano a ricucire lo strappo, Ilyasova risponde e  Gallinari riporta Denver a contatto. All’intervallo lungo il vantaggio di Philadelphia è di soltanto due punti.  Denver aumenta la pressione in difesa e tra la fine del terzo quarto e l’inizio dell’ultimo quarto piazza un parziale di 11-0 che alla fine risulta essere quello decisivo.  Denver nonostante il rientro di Philadelphia riesce a tenere botta.  Ad 1’15″dalla sirena Embiid con la tripla del -4 spaventa per un attimo i tifosi dei Nuggets che temono un calo di concentrazione da parte di  Gallinari e compagni. Sul ribaltamento di fronte Barton piazza la tripla della sicurezza facendo tirare un sospiro di  sollievo ai sostenitori dei  Denver. Alla fine il risultato è Denver 106 Philadelphia 98.

Il ritorno vincente di Danilo Gallinari

Una vittoria  importantissima per i Nuggets. Era una partita molto importante da  non sottovalutare.  Con un  Gallinari così i tifosi dei Nuggets possono sperare nei playoff. Sarà una battaglia fino all’ultima partita per la conquista dell’ottavo e ultimo posto nella Western Conference. Attualmente è occupato dai Portland Trail Blazers con 12 vittorie e 10 sconfitte. Ai Nuggets mancano 4 vittorie per agganciare la squadra dello stato dell’Oregon. Se non subiranno infortuni gravi fino a fine stagione, il sogno di tornare a giocare i playoff può essere possibile. L’ala Piccola dei Denver, con questa partita ha decisamente aumentato le sue statistiche stagionali. Finora  la sua media punti era di 16,9 a partita. Da tre punti la sua percentuale stagionale è del 36,8 %. Non una grande percentuale per uno che fa del tiro da tre una delle sue armi. Diciamo che non è la miglior stagione del  giocatore italiano in NBA con la maglia dei  Denver Nuggets. Le sue migliori stagioni sono state quella 2011/2012 nella quale mise a segno 37 punti contro i New York Knicks, quella 2012/2013 nella quale ne mette addirittura 39 contro i Dallas Mavericks e  quella 2014/2015 quando ne segna 40 contro gli Orlando Magic e 47 contro i Dallas Mavericks, suo record  in NBA. Fece registrare anche il record di punti realizzati da un italiano nel campionato americano di basket. Complice qualche infortunio, non è più riuscito a tornare su quei livelli. I tifosi dei Denver Nuggets sperano che possano crescere anche i numerosi giovani arrivati dalla NCAA lo scorso anno e in questa prima parte di stagione. Se si vogliono raggiungere i playoff ci vorrà l’apporto di tutti, non solo dei veterani Gallinari e Chandler.  Forse l’approdo agli scontri ad eliminazione che si giocano al meglio delle 7 partite, potrebbe  spingere qualche free agent a scegliere i Nuggets la prossima stagione.

  •   
  •  
  •  
  •