NBA Video: ecco il giocatore che ha segnato 70 punti nella notte

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

NBA video

NBA Video: il finale di stagione regala spesso delle performance indimenticabili. L’anno scorso, nell’ultima gara della sua carriera, Kobe Bryant segnò 60 punti contro gli Utah Jazz. Nella notte appena passata è stato Devin Booker ad entrare nella leggenda. Come ci mostra l’NBA video in fondo alla pagina, la guardia dei Phoenix Suns ha messo a segno 70 punti su un palcoscenico prestigioso come il TD Garden di Boston. Purtroppo per lui e per i suoi compagni di squadra, alla fine a vincere sono stati i Celtics con il risultato di 120 a 130. Il giocatore al secondo anno ha realizzato 70 punti con 17/29 da due, 4/11 da tre e 24/26 dalla lunetta. Mai nessuno aveva segnato così tanti punti dagli 81 di Kobe Bryant del 22 gennaio 2016. Quella della stella dei Phoenix Suns è la decima miglior prestazione della National Basketball Association. Ovviamente è il più giovane giocatore della storia a realizzare 70 punti. Booker ha giocato un ottimo primo tempo (19 punti) per poi diventare leggenda nel secondo con 51 punti messi a referto. Devin è stato preso d’assalto dai giornalisti nel post-partita e ad essi ha dichiarato: “Mi ispiro a Kobe Bryant, grazie a lui non mi pongo nessun limite“. A proposito di questa dichiarazione facciamo un piccolo passo indietro alla passata stagione. Il Black Mamba regalava a un avversario considerato da lui meritevole il paio di scarpe appena utilizzato. Bryant scelse giocatori come Lebron James o Tony Allen (definendolo il miglior difensore mai affrontato) e dichiarò: “Semplice, le regalo a chi ha le palle di chiedermele“. Dopo aver affrontato i Phoenix Suns, Kobe diede le scarpe proprio a Devin Booker e gli scrisse la seguente dedica: “Sii leggendario”. Il ragazzo dichiarò: “Questa partita la ricorderò per tutta la mia vita“. A distanza di un anno Devin Booker è diventato leggenda e l’NBA video che segue ce lo conferma.

NBA video: i 70 punti di Devin Booker

  •   
  •  
  •  
  •