Basket, playoff serie A: Cantù si ferma sul più bello, Brindisi pareggia il conto

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

basket playoff serie a

Si ferma sul più bello, l’Acqua Vitasnella Cantù. Al Taliercio di Venezia va in scena una gara dall’inerzia folla: dopo un primo quarto equilibrato, grazie a una difesa arcigna e alla forza del collettivo la Reyer prende decisamente il largo grazie ai vari Goss, Peric e Viggiano. Nel terzo periodo, i locali arrivano a guidare persino di 30 lunghezze, ma un parzialone da 8-34 a inizio di quarta frazione dei ragazzi di coach Sacripanti, trascinati da un Johnson Odom (25 per lui) formato Nba, riporta Cantù in carreggiata. I brianzoli mettono la freccia, ma non riescono a effettuare il sorpasso: il finale dice 77-72 Venezia, che ora approderà in Lombardia per chiudere i giochi. Riesce, invece, il colpaccio della Enel Brindisi: la squadra pugliese gioca un match di sacrificio puro in quel di Reggio Emilia, rimanendo sempre alle costole del più quotato team emiliano. Nonostante un super polonara da 24 punti, i ragazzi di coach Menetti non riescono a fuggire via. Il mattatore di Brindisi è Pullen (nella foto): impalpabile per tre periodi, nel quarto piazza 14 punti in 10 minuti regalando ai suoi un successo (71-74) che porta la serie più equilibrata di questi playoff di serie a di basket sull’1-1.

  •   
  •  
  •  
  •