Basket, finale scudetto: Logan show nella rimonta al cardiopalma di Sassari. Serie sul 2-1

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

finale scudetto sassari

Doveva essere il match del rilancio sardo, e pur sudando le canoniche sette camicie, la banda di Meo Sacchetti strappa gara-3 sul suo parquet riaprendo di fatto la serie di finale scudetto dei playoff di serie A di basket. Se Sassari può continuare a cullare sogni tricolori, deve tutto a David Logan (foto): il suo mostruoso quarto periodo, con 5 triple mandate a bersaglio, permette ai biancoblu di compiere una rimonta prodigiosa. In avvio eppure la dinamo non parte male: Sanders e Dyson danno subito linfa offensiva, dall’altra parte però si mette al lavoro il duo Polonara-Kaukenas e Reggio si mantiene in scia. Nel secondo periodo, i sardi tentano la fuga con una tripla di Logan e un gioco da tre punti di Sosa. Ci pensa Chikoko a tenere Reggio a contatto: alla seconda sirena il vantaggio dei padroni di casa è di 6 lunghezze. A inizio ripresa, gli uomini di Sacchetti vanno in rottura prolungata, Della Valle si mette a trivellare dall’arco e Cinciarini e Kaukenas fanno ciò che vogliono ad ogni penetrazione. Il parziale di 16-0 è impietoso per Sassari, che rompe il digiuno a due minuti dalla terza sirena con Dyson, ma i punti da recuperare arrivano addirittura a 13. Si arriva così all’ultima frazione dove va in scena il Logan show: l’esterno di Sassari segna una tripla dietro l’altra e carica il palasport sport. Reggio perde fiducia, prima Cinciarini poi Lavrinovic escono per falli e nel concitatissimo finale il duo Logan-Dyson mette i tili liberi della staffa. Finisce 80-77: la strada verso lo scudetto è ancora lunga per tutte e due le squadre. Sui tabellini, Sassari ha 25 punti di Logan, 16 di Dyson e 13 per Sosa e Sanders. Nel team emiliano il top scorer è Della Valle con 18, seguito da Kaukenas con 16 e Polonara con 13.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Svelata la prossima sede delle Final Eight