Basket, finale scudetto: scatto tricolore di Reggio Emilia. A Sassari non basta Lawal

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

finale scudetto reggio emilia

Non bastano un Sanders da 19 punti e un Lawal da 17 punti e 21 rimbalzi a Sassari per espugnare il parquet del PalaBigi: gara-5 se la prende la Grissinbon, che ora avrà il match point tricolore in terra isolana. Una gara vietata ai deboli di cuore quella di Reggio Emilia, equilibrata fino all’ultimo possesso, con gli uomini di Menetti leggermente più lucidi nel finale nel piazzare le giocate della staffa. L’equilibrio è il leit motiv del primo quarto: Sassari apre un filotto di triple sbagliate ma sotto a un Lawal in serata di grazia, Reggio mulina col solito Kaukenas e con la sfrontatezza offensiva del duo Silins-Della Valle. Nel secondo periodo i padroni di casa si portano fino al +10 complice il black out totale dei sardi in attacco, ma Menetti gioisce poco: si fa male Lavrinovic, e in zona verniciata sono dolori. Alla sirena Reggio è a +7. Si riparte edè Sanders l’uomo della riscossa biancoazzurra: Sassari mangia tutto il gap, mentre Reggio prova a riempire l’area con Riccardo Cervi (foto). E’ grazie al lungo reggiano che la Grissinbon si risolleva: in attacco si rivede anche Diener, mentre Silins e Polonara fanno il possibile per dare la fuga a Sassari. Dopo uno 0/22 dall’arco, Sassari trova la prima tripla della serata con Sosa a tre minuti dal termine. Un fallo in attacco di Dyson vanifica però la rimonta e nella lotteria del fallo sistematico, Cinciarini chiude il discorso sul 71-67.

  •   
  •  
  •  
  •