Virtus Roma: auto-retrocessione in A2?

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

virtus roma

Sull’edizione di questa mattina della Gazzetta dello Sport è stata data una notizia incredibile sulla Virtus Roma. Sembra che il patron Claudio Toti chiederà un’auto-retrocessione in A2. Il motivo della richiesta è la non esistenza delle condizioni economiche per partecipare al massimo campionato dopo le innumerevoli difficoltà per iscrivere la squadra al campionato. Questa richiesta di retrocessione avrà bisogno dell’assenso del Consiglio Federale ma sembrerebbe che la FIP sia orientata ad accontentare la richiesta di Toti. Se la Virtus Roma giocherà nella seconda serie allora a giocare in A1 sarà Caserta, retrocessa nell’ultima stagione dopo aver chiuso con 8 vittorie e 22 sconfitte. Lo stesso record di Pesaro ma la squadra allenata da coach Esposito retrocesse a causa di un punto di penalizzazione che fece chiudere il campionato a 15 punti contro i 16 di Pesaro.

Davvero un peccato per la Virtus Roma e per i suoi tifosi. Nell’ultima stagione i capitolini hanno chiuso alla decima posizione non qualificandosi per i playoff. I 24 punti sono stati il frutto di 12 vittorie e 18 sconfitte. E pensare che solo tre anni fa la Virtus Roma giocava le finali scudetto contro la Montepaschi Siena. Un risultato conquistato grazie a una squadra meravigliosa guidata in campo da Gigi Datome (premiato come MVP della stagione regolare) e da Gani Lawal mentre in panchina sedeva Marco Calvani.

  •   
  •  
  •  
  •