Trentino basket cup: l’Italia supera anche l’Austria

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

nazionale italiana basketIeri la nazionale italiana di basket ha giocato la seconda partita della Trentino basket cup. I ragazzi di coach Simone Pianigiani hanno battuto l’Austria per 64-54. Un passo indietro per gli azzurri rispetto alla sfida contro i Paesi Bassi e il C.T. non l’ha certo nascosto nel corso della conferenza stampa post-partita: “Non possiamo permetterci di sbagliare approccio alla partita. Non siamo nelle condizioni degli altri anni avendo fatto una preparazione diversa, posso capire la fatica, ma volevo vedere poche cose che invece non sono state fatte. Siamo partiti malissimo e così abbiamo dato fiducia agli avversari e poi le cose si sono complicate”. Coach Pianigiani è soddisfatto solo della voglia di vincere dei suoi ragazzi ” che ci ha permesso di fare tre buone difese e tre circolazioni di palla che hanno prodotto i punti della vittoria“.

Come detto da Pianigiani, l’avvio degli azzurri in questa seconda partita della Trentino basket cup è stato uno shock. Con il risultato sul 12-12, gli ospiti hanno messo a segno un parziale di 0-10 (12-22) prima dei punti di Hackett e Polonara che hanno chiuso il primo quarto sul 21-24. L’equilibrio è regnato anche nella seconda frazione: 34-33 all’intervallo lungo. Gli azzurri hanno provato a scappare nel terzo quarto, arrivando al massimo punteggio sul 47-37 dopo un canestro in contropiede di Aradori. Partita in ghiaccio? Certo che no visto che l’Austria, sfruttando i propri lunghi, è riuscita a tornare a contatto (47-46) all’ultimo intervallo. La nazionale  ha spezzato l’equilibrio solo a 4 minuti dalla fine con i canestri di Cusin e Gentile e i rimbalzi offensivi di Datome, che hanno indirizzato il match verso i ragazzi allenati da Pianigiani.

La nota più lieta della serata è certamente la prestazione di Daniel Hackett, che ha dato energia a tutti gli azzurri e ha chiuso con 15 punti. Queste le sue dichiarazioni nel post-gara: “Ritrovare l’abbraccio di tutto lo staff dopo le turbolenze del passato è stato importantissimo. Sto lavorando, ho resettato quanto accaduto, ho la mente libera, sono sereno e disponibile“.

  •   
  •  
  •  
  •