Olimpia Milano mercato: le news sui quotidiani nazionali

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini

olimpia milano mercato

Olimpia Milano mercato: il presidente Livio Proli aveva dichiarato che solo al termine della fase a girone di Eurolega la società sarebbe intervenuta sul mercato. A tale soglia mancano quattro settimane ma i rumors si fanno sempre più insistenti. In realtà un’ufficialità è già stata data ed è stata la firma di Rakim Sanders. L’acquisto del campione d’Italia con Sassari ha poco senso per questa stagione visto che nel ruolo è presente Alessandro Gentile e potrebbe significare che il capitano andrà in NBA dal prossimo anno. Per il taglio di Gani Lawal manca solo l’annuncio ma il giocatore, come mostra il tweet in fondo all’articolo, non è stato convocato per la partita contro il Laboral Kutxa per rimanere a Milano a fare allenamenti individuali. Per lui si parla di un interessamento della Enel Brindisi ma attenzione anche a un ritorno di fiamma della Dinamo Sassari visto l’insufficiente rendimento di Jarvis Varnado. Infatti in estate l’ex Virtus Roma stava firmando per il club sardo prima dell’offerta dei biancorossi che convinse Lawal a tornare all’ombra della Madonnina.

Olimpia Milano mercato: il contratto di Stanko Barac scadrà al termine della fase a gironi di Eurolega e secondo Tuttosport non sarà rinnovato. Il quotidiano scrive anche quello che sarà il nome del nuovo centro dell’EA7 Emporio Armani Milano: Viacheslav Kravtsov, rumor confermato anche da “La Stampa”. In questa stagione con la maglia del CSKA Mosca sta avendo le seguenti medie: 8 minuti, 4.2 punti e 2.2 rimbalzi. Insomma se state cercando un fenomeno non è qui che dovete venire. A questo punto non  sarebbe meglio tenere Barac in modo da non sprecare un tesseramento? Comunque, il contratto del pivot ucraino con la corazzata russa scadrà al termine della prima fase di Eurolega dal momento che fu preso per sostituire l’infortunato Joel Freeland.

Olimpia Milano mercato
Ma i problemi dell’EA7 Emporio Armani Milano non si esauriscono certo nel settore lunghi, anzi. L’Olimpia deve assolutamente risolvere la situazione legata al playmaker. Andrea Cinciarini è un giocatore che fa fatica quando non ha la palla in mano (l’esperienza a Cantù avrebbe dovuto insegnare qualcosa alla dirigenza milanese) e se in un contesto come quello attuale il suo cambio è Oliver Lafayette i problemi sono notevoli. Il naturalizzato croato è ormai un giocatore senza un briciolo di fiducia e totalmente senza concentrazione. Nella sua prima azione contro il Laboral Kutxa è uscito dal campo con tutto il piede. Houston (anzi Milano) abbiamo un problema. Per forza di cose l’EA7 ha bisogno di un nuovo play ma qui due quotidiani si scontrano”. Secondo “Il Giorno” Milano cercherà un nuovo playmaker mentre per “La Stampa” verrà ingaggiata una guardia. La soluzione proposta dal quotidiano torinese sembra alquanto improbabile visto che nel ruolo ci sono Kruno Simon, Charles Jenkins (che è intoccabile per Jasmin Repesa come da lui stesso dichiarato: “è il nostro miglior giocatore per quanto riguarda il plus minus”) e in più anche Alessandro Gentile potrà giocare da 2 quando Sanders sarà abile e arruolato. Nomi per l’esterno non se ne fanno ancora ma a quanto pare sarà un giocatore di spessore.

  •   
  •  
  •  
  •