Serie A basket, fattore trasferta: Avellino vola, Sassari risorge e Venezia sprofonda

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui

Logo_Lega_Basket_Serie_A_Beko_2012

La Sidigas Avellino non si ferma più, mentre il Banco di Sardegna Sassari risorge sul campo di un’Umana Reyer Venezia in piena crisi. Irpini e sardi si aggiudicano in trasferta i due anticipi playoff della quinta giornata di ritorno e danno uno scossone alla classifica in attesa che oggi il quadro si completi con le altre sei sfide.

Partita dai due volti quella del PalaTrento fra i padroni di casa della Dolomiti Energia Trento ed Avellino. Gli irpini passano 80-68 grazie ad un secondo tempo da favola: sotto 42-29 all’intervallo, nei secondi 20’ concedono appena 26 punti agli avversari rifilandone la bellezza di 51. Una produttività offensiva che ha visto Nunnally sfiorare il «trentello» (29) e Cervi la doppia-doppia con 13 punti e 9 rimbalzi (i due che in settimana avevano patito degli acciacchi). Per Avellino è la settima vittoria di fila che fa volare i lupi al quinti posto.

Operazione sorpasso riuscita per Sassari che al supplementare espugna 74-70 il Taliercio (in serie A ha sempre vinto a Venezia e per tre volte all’overtime) grazie a una tripla di Stipcevic che rompe l’equilibrio nei 5′ aggiuntivi (71-68) nel ribaltamento dell’azione che vede la Reyer sprecare il possesso con Savovic. Alla fine emerge il talento individuale dei sardi (Alexander 21 punti e 7 rimbalzi per 25 di valutazione) contro una Venezia in seria difficoltà fisica e di gioco. La Dinamo scavalca la Reyer e sale al settimo posto e se oggi Brindisi batte Cantù Venezia scende dalla potenziale griglia playoff.

Il resto della quinta giornata si giocherà tutto domenica, a partire dall’anticipo di mezzogiorno su SkySport1 col testa-coda fra Consultinvest Pesaro e Grissin Bon Reggio Emilia. I marchigiani di Austin Daye, top scorer di A con 21.9, hanno aperto il ritorno con bilancio 1-3, ma Reggio è in emergenza senza gli infortunati Lavrinovic, Aradori e Stefano Gentile anche se Kaukenas verrà convocato e Veremeenko proverà a stringere i denti. In chiave playoff si gioca anche Enel Brindisi-Acqua Vitasnella Cantù: i pugliesi si sono già imposti all’andata 103-100, mentre i bianzoli restano attivi sul mercato avendo ingaggiato in settimana sia il polacco Ignerski sia lo sloveno ex Treviso Domen Lorbeek. Sfida d’altissima classifica anche nel posticipo delle 20.45 su Raisport1 fra la Giorgio Tesi Group Pistoia e l’EA7 Armani Milano. Milano senza capitan Alessandro Gentile e Kalnietis in regia, tornato in Lituania per la nascita della figlia Marta, Pistoia col dubbio Filloy. Chiudono il quadro Vanoli Cremona-Manital Torino (lombardi senza l’infortunato McGee mentre i piemontesi potrebbero ritrovare Jerome Dyson); Pasta Reggia Caserta-Obiettivo Lavoro Bologna, coi felsinei che potrebbero dover rinunciare a Pittman (13.9+7.2); Openjobmetis Varese-Betaland Capo d’Orlando che mette in palio importanti punti salvezza.

 

Classifica:
1 Grissin Bon Reggio Emilia 28
2 EA7 Armani Milano 26 (una partita in meno)
3 Vanoli Cremona 26
4 Giorgio Tesi Group Pistoia 24
5 Sidigas Avellino 24 (una partita in più)
6 Dolomiti Energia Trento 22 (una partita in più)
7 Banco di Sardegna Sassari 22 (una partita in più)
8 Umana Reyer Venezia 20 (una partita in più)
9 Enel Brindisi 18
10 Pasta Reggia Caserta 16 (una partita in meno)
11 Acqua Vitasnella Cantù 16
12 Openjobmetis Varese 14
13 Obiettivo Lavoro Bologna 14
14 Manital Torino 12
15 Betaland Capo d’Orlando 12
16 Consultinvest Pesaro 12

  •   
  •  
  •  
  •