Milano, festa col brivido. Avellino suona la nona, Sassari flop e Calvani si dimette

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui
il presidente della Fip Gianni Petrucci e del CONI Giovanni Malagò hanno consegnato a patron Giorgio Armani l’Italia Basket Hall of Fame 2016, nella foto fonte Federbasket Archivio FIP/Ciamillo-Castoria

Il presidente FIP Gianni Petrucci e CONI Giovanni Malagò consegnano a patron Giorgio Armani l’Italia Basket Hall of Fame 2016 (foto fonte Federbasket Archivio FIP/Ciamillo-Castoria)

Festa col brivido per Milano che, nella serata di celebrazione degli 80 anni (il presidente della Fip Gianni Petrucci e del CONI Giovanni Malagò hanno consegnato a patron Giorgio Armani l’Italia Basket Hall of Fame 2016, nella foto Archivio FIP/Ciamillo-Castoria), batte 94-90 il fanalino Torino solo al supplementare rischiando di rovinare la serata al Forum che, per l’occasione, sfoggia il nuovo cubo appeso al soffitto in stile Nba. Alla fine Milano porta a casa i due punti e sale in vetta solitaria (in attesa che Reggio Emilia affronti la Reyer Venezia nel posticipo di lunedì sera, ore 20.45, su Sky Sport2), ma l’Auxilium deve recitare mea culpa per aver dilapidato il vantaggio nel finale dei tempi regolamentari e all’overtime Milano si scrolla di dosso l’incubo con un Simon da 19 punti e un McLean che sfiora la doppia-doppia (14+9).

Leggi anche:  Marco Belinelli alla Virtus Bologna: clamoroso ritorno in patria. Ecco i dettagli dell'affare

Chi non tradisce è Avellino, arrivata alla nona vittoria di fila: al PalaDelMauro a cadere 81-77 è Cantù. A trascinare i lupi, la squadra del momento a soli quattro punti dalla vetta, sono proprio gli ex canturini Ragland (19), Leunen (12) e Buva (12). Punti di alta classifica li mette in cascina anche Cremona che, pur soffrendo tantissimo contro un’ottima Capo d’Orlando, torna al successo 74-73: decide un canestro dall’angolo del neo arrivato Starks a 2” dalla sirena.

Colpo esterno della Virtus Bologna che, con i primi punti in trasferta della stagione, mette spalle al muro i campioni d’Italia di Sassari: termina 91-85 con l’asse Collins-Pittman autore di 35 punti e 48 di valutazione. I fischi del PalaSerradimigni sommergono Sassari e a fine gara coach Marco Calvani, subentrato all’esonerato Meo Sacchetti, annuncia di aver rassegnato le dimissioni nelle mani del presidente Stefano Sardara: «Voglio guardarmi allo specchio e devo avere rispetto per la società: dimissioni non è parola del mio vocabolario. Se io sono il problema mi tiro via, ho comunicato loro questa decisione: il presidente ha preso atto e si riserva di darmi una risposta. Non credo di essere il problema, l’energia non mi manca…ma se dovessi essere io il problema mi tiro via».

Leggi anche:  Dove vedere Maccabi Tel Aviv-Olimpia Milano: diretta streaming Eurolega

Vittoria convincente quella di Varese che piega 96-82 una Trento sempre più giù nella griglia playoff. Superba prestazione di Brandon Davies, autore di 27 punti e 16 rimbalzi con un 38 di valutazione che, in attesa del posticipo Reggio-Venezia, lo fa duellare con Adrian Banks con cui si alterna la leadership dei punti e di valutazione della giornata. L’esterno di Memphis è il mattatore del successo 81-76 di Brindisi su Pesaro che rilancia i pugliesi in zona playoff a scapito di Sassari che esce dalla post season. Chiude il quadro il successo esterno di Pistoia, che interrompe la serie di quattro ko di fila, a Caserta: al PalaMaggiò i ragazzi dell’ex Vincenzo Esposito, nonostante l’assenza di Moore e le precarie condizioni di Kirk e Czyz, passano 94-88 con 22 punti di Knowles.

Leggi anche:  Dove vedere Maccabi Tel Aviv-Olimpia Milano: diretta streaming Eurolega

Risultati 22esima giornata
Sidigas Avellino – Acqua Vitasnella Cantù 81-77
EA7 Emporio Armani Milano – Manital Torino 94-90
Openjobmetis Varese – Dolomiti Energia Trento 96-82
Bando di Sardegna Sassari – Obiettivo Lavoro Bologna 85-91
Pasta Reggia Caserta – Giorgio Tesi Group Pistoia 88-94
Vanoli Cremona – Betaland Capo d’Orlando 74-73
Enel Brindisi – Consultinvest Pesaro 81-76
Grissin Bon Reggio Emilia – Umana Reyer Venezia 7 marzo ore 20.45 diretta SkySport2

Classifica
1 EA7 Armani Milano 32 (una partita in meno)
2 Grissin Bon Reggio Emilia 30 (una partita in meno)
3 Vanoli Cremona 30
4 Sidigas Avellino 28
5 Giorgio Tesi Group Pistoia 26
6 Umana Reyer Venezia 22 (una partita in meno)
7 Dolomiti Energia Trento 22
8 Enel Brindisi 22
9 Banco di Sardegna Sassari 22
10 Pasta Reggia Caserta 18 (una partita in meno)
11 Openjobmetis Varese 18
12 Acqua Vitasnella Cantù 18
13 Betaland Capo d’Orlando 16
14 Obiettivo Lavoro Bologna 16
15 Consultinvest Pesaro 14
16 Manital Torino 12

  •   
  •  
  •  
  •