Serie A Basket: Pistoia Cremona 72-79, la cronaca

Pubblicato il autore: Filippo Baldi Segui

Pistoia Cremona
Serie A Basket: Pistoia Cremona 72-79, la cronaca.
Parte meglio Cremona che sfrutta la maggiore concretezza sotto le plance per piazzare il primo significativo vantaggio dopo cinque minuti di gioco (4-10). Nel primo quarto però entrambe le formazioni faticano a trovare la via del canestro, nonostante l’attacco pistoiese si dimostri in affanno già dalle prime battute Cremona non scappa via. Negli ultimi minuti la fase ofeensiva di entrambe le squadre si fluidifica e gli ospiti chiudono il primo parziale in vantaggio di sette lunghezze (22-15). Nel secondo quarto Cremona sembra di nuovo poter affondare l’allungo decisivo, scappa sul +11 per ben due volte, ma viene riavvicinata prontamente in entrambe le occasioni. Il finale di primo tempo però sorride di nuovo a Cusin e compagni che vanno a riposo dopo venti minuti sul +10 (29-39).
Nonostante il disavanzo pistoiese sia assolutamente recuperabile già all’intervallo è apparente la differenza tra le due formazioni. Al rientro dagli spogliatoi la musica non cambia, è di nuovo monologo degli uomini di Pancotto, che anche nei momenti di difficoltà riesce sempre con un extra pass in attacco o con una palla recuperata in difesa. Negli ultimi venti minuti praticamente si gioca a un canestro, nonostante la tenacia di Pistoia eviti il disastro e inchiodi il risultato finale su un più che decoroso 72-79. Cremona porta a casa i due punti meritatamente. Per Cremona grande prestazione dell’ex di turno Deron Washington, per i padroni di casa si salva praticamente solo Preston Knowles (20 pti).

Serie A Basket: Pistoia Cremona 72-79, la sala stampa
Pancotto
Abbiamo difeso forte, volevamo chiudere le loro soluzioni principali, e credo ci siamo riusciti limitando soprattutto il pick and roll e le uscite per Kirk. In difesa abbiamo fatto degli errori concedendo alcuni tiri facili, ma abbiamo comunque spinto i nostri avversari a giocare male. In attacco abbiamo avuto continuità e fluidità nonostante alcuni uno contro uno troppo forzati. Nonostante tutto Pistoia ha giocato la solita gran partita e ha cercato di rientrare nell’ultimo quarto. Vincere questo scontro ci dà fiducia poiché si scontravano oggi forse le due sorprese del campionato. Adesso crediamo nel sogno palyoff e lavoriamo ogni giorno per raggiungerlo.

Esposito
Avevo chiesto alla squadra certe cose, ma non le abbiamo messe in pratica se non quando siamo sprofondati. La differenza tra le prime 3-4 squadre e le altre è che le più forti non ti danno modo di rientrare. Abbiamo difeso a sprazzi e questo contro una squadra come Cremona non è ammissibile. Detto questo ci sta anche che alcuni giocatori siano fisicamente in difficoltà. Non si può pensare di attaccare e basta, soprattutto in una serata dove non siamo stati continuo come stasera. D’altra parte spero che questo ci serva di lezione per capire come si deve affrontare una squadra preparata come quella di Pancotto. Hanno vinto meritatamente ma noi da domani dobbiamo ricominciare a lavorare. Il nostro obiettivo è sempre quello della salvezza matematica, una volta raggiunta potremo pensare a prefigger o altri obiettivi. Di certo non usciamo ridimensionati da questa sconfitta, perché abbiamo perso da una squadra oggettivamente più forte.

  •   
  •  
  •  
  •