Pallacanestro Reggio Emilia batte Milano e riapre i giochi

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui

Pallacanestro Reggio Emilia- Milano, Kaukenas

Pallacanestro Reggio Emilia batte l’Olimpia Milano 81-72 al PalaBigi in Gara-3 del Playoff Scudetto e porta la serie sull’1-2. Cronaca, Tabellino ed Highlights

La Grissin Bon Pallacanestro Reggiana batte al PalaBigi di Reggio Emilia l’EA7 Olimpia Milano 81-72 (parziali: 22-18, 43-33) in Gara-3 delle Finali Playoff Scudetto e riapre la Serie, ora il parziale è di 2-1 per Milano. Il 9 Giugno, sempre in Emilia Romagna Gara-4

Pallacanestro Reggio Emilia batte l’Olimpia Milano 81-72, LA CRONACA

Al termine di un match ad altissimo tasso agonistico e tecnico la Pallacanestro Reggio Emilia Grissin Bon fa valere la legge del “PalaBigi” e accorcia le distanze della finale scudetto con l’Olimpia Milano: 81-72. Ora è 2-1 e giovedì sera si torna in campo a Reggio Emilia. Primattori, in casa emiliana Lavrinovic e Della Valle. Milano trova buone cose dal collettivo ma non riesce mai a dare la zampata giusta per azzannare i biancorossi di casa Con Tolga Sahin a sostituire Carmelo Paternicò, vittima di un incidente domestico, tra gli arbitri, e l’ex Pallacanestro Reggiana schierato a sorpresa in quintetto da Jasmin Repesa, a inizio la partita. Che Milano apre con un immediato 5-0, prontamente rintuzzato. A metà frazione l’Armani guida 17-9 con Cinciarini da un lato e Della Valle dall’altro in evidenza. Grazie a un positivo Lavrinovic la Pallacanestro Reggio Emilia para però anche questo affondo e al 9′ tornano a -1 (16-17). Prima di mettere la freccia con una “bomba” di Kaukenas sigillo al 10-0 di break reggiano. Chiusa in vantaggio di quattro lunghezze la prima frazione la Grissin Bon spinge ancora in fase offensiva e al 4′ conduce 29-22. Questa volta è l’EA7 a ribattere sospinta da Kalnietis e a tornare a -1 (31-30). All’8 il tabellone recita 35-30 pro Reggio e grazie a un’altra ottima fase di un sontuoso Lavrinovic la Grissin Bon va all’intervallo lungo in vantaggio di dieci punti, complice il 2+1 di De Nicolao in contropiede a fil di sirena (VEDI VIDEO). Il terzo quarto vede la truppa di Menetti mantenere l’inerzia del confronto fino a metà periodo, momento in cui gli ospiti alzano l’intensità sul parquet e si riportano, sull’asse McLean-Lafayette a -3 (50-47) all’8. Ci pensano a quel punto due tiri “ignoranti” di Della Valle da 3, sul finire, a ristabilire le distanze. Ai dieci minuti decisivi ci si arriva con la Pallacanestro Reggiana sopra di 7 punti. I biancorossi emiliani lo cominciano pervenendo al massimo vantaggio (62-51) dopo un solo giro di lancette, al 4′ la distanza tra le due squadre e’ di 13 lunghezze; così Repesa chiama time-out per cercare di risolvere la situazione. Ma l’intensità reggiana è talmente alta nella fase che Gentile e compagni proprio non riescono a rimettersi in carreggiata. A metà frazione la Pallacanestro Reggio Emilia arriva a sfiorare i venti punti di margine (75-56) ma l’Olimpia non ha alcuna intenzione di arrendersi; sigla un parziale di 11-2 e tenta l’ultimo assalto. Gli uomini di Repesa ricuciono fino al -8 poi Macvan si fa fischiare un ingenuo “tecnico”, il secondo della partita, e la contesa prende definitivamente la strada di Reggio Emilia.

Leggi anche:  Basket, Venezia Trento dove vedere in tv e streaming

Pallacanestro Reggio Emilia batte l’Olimpia Milano 81-72, IL TABELLINO

GRISSIN BON PALLACANESTRO REGGIANA: Needham 10, Polonara 9, Lavrinovic 20, Della Valle 17, De Nicolao 5, Parrillo 0, Veremeenko 2, Kaukenas 10, Silins 8. Non entrati: Aradori, Degli Esposti Castori, Lever. All.:Menetti.

EA7 OLIMPIA MILANO: Mc Lean 13, Lafayette 4, Gentile 2, Cerella 3, Kalnietis 15, Macvan 6, Magro, Cinciarini 9, Sanders 3, Simon 14, Batista 3. Non entrato. Restelli. All.: Repesa Arbitri: Tolga Sahin, Alessandro Martolini, Carmelo Lo Guzzo

Tiri da 3: Reggio Emilia 10/28, Milano 8/23
Tiri liberi: Grissin Bon 17/25, EA7 10/19.
Espulso Macvan per doppio fallo tecnico a 39′.
Usciti per 5 falli: Macvan.

Pallacanestro Reggio Emilia batte l’Olimpia Milano 81-72, HIGHLIGHTS

  •   
  •  
  •  
  •