Olimpia Milano: primo giorno di allenamento, le dichiarazioni dei protagonisti

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

olimpia milano

Ieri è iniziata la stagione dell‘Olimpia Milano. I campioni d’Italia hanno svolto una seduta atletica e in seguito hanno incontrato i giornalisti. Di seguito vi proponiamo una raccolta delle dichiarazioni rilasciate ieri da coach Jasmin Repesa e dai propri giocatori. Assenti giustificati Miroslav Radulijica, Milan Macvan, Kruno Simon e Mantas Kalnietis, tutti impegnati o recentemente eliminati alle Olimpiadi di Rio 2016. Inoltre non erano presenti Zoran Dragic e Alessandro Gentile, il primo perché impegnato nelle qualificazioni ad Eurobasket con la Slovenia mentre il capitano sta recuperando da una tonsillite. Dunque al primo allenamento stagione dell’Olimpia Milano erano presenti i nuovi acquisti Ricky Hickman, Davide Pascolo, Awudu Abass, Simone Fontecchio e Andrea La Torre (di rientro dal prestito a Biella) e i confermati Andrea Cinciarini, Rakim Sanders, Jamel McLean e Bruno Cerella. Quest’ultimo è stato protagonista di una delle grandi storie del mercato dell’Olimpia Milano di questa estate. Sembrava che la sua avventura all’ombra del Duomo fosse giunta al termine ma la società è tornata saggiamente sui suoi passi e ha trovato un accordo triennale con l’idolo dei tifosi milanesi: “Mi sono sentito con tutti, senza polemiche. Ci siamo chiariti, ora si riparte. La trattative e l’estate sono state complesse, ma alla fine sono felice di rimanere. C’era la possibilità di un prestito. Ora lotterò per giocare e divertirmi“. Dunque sembra essere tramontata la possibilità che Cerella venga ceduto in prestito. Un altro dei protagonisti della passata stagione è Andrea Cinciarini, che ha parlato dell’arrivo di Ricky Hickman (“Lui è un giocatore vero, al Fenerbahce è stato sfortunato. Non stiamo parlando di avversari ma di stimoli per migliorare. Continuerò a lavorare per guadagnarmi minuti in Italia e in Eurolega“) e della mancata convocazione per il preolimpico di Torino (“Fossi stato al 100% avrei chiesto spiegazioni a Messina ma così non è stato. Volevo andare a Torino e a Rio ma evidentemente in quel momento Daniel Hackett era più in palla e Poeta poteva dare di più in pochi minuti”). Uno degli acquisti più chiacchierati è stato certamente Awudu Abass dal momento che era il capitano di Cantù: “L’Olimpia Milano mi ha cercato da subito e questo è stato molto importante. Sarà importante partire forte sin da subito. Ci vorrà del tempo, ma penso solo a migliorare. Lavoro per diventare un giocatore completo, non solo uno specialista difensivo“. Anche l’ex canturino ha parlato della mancata qualificazione per il preolimpico di Torino: “Sapevo di avere il 50% di possibilità, ho avuto l’occasione di farmi notare ma la mancata convocazione non deve essere fonte di critiche“.

Olimpia Milano: le dichiarazioni di Jasmin Repesa

Il coach croato ha rilasciato le seguenti dichiarazioni al sito dell’Olimpia Milano: “Gli obiettivi sono chiari: lo scorso anno volevamo riportare lo scudetto a Milano, vincere, e lo abbiamo fatto. Quest’anno sarà più difficile perché tante squadre sono migliorate e noi abbiamo un’Eurolega molto impegnativa basti pensare che cinque volte giocheremo due gare europee a metà settimana. Ma l’obiettivo resta quello di confermarci, provando a vincere la Supercoppa  mentre in Eurolega vogliamo fare meglio dell’anno scorso, sappiamo che sarà difficile ma vogliamo coltivare questo sogno“.
Foto tratta dal seguente articolo su olimpiamilano.com

  •   
  •  
  •  
  •