Basket – La Serie A e tutte le sue novità

Pubblicato il autore: Aldo Loviselli Segui

lega-basket-serie-A-765x510
Questa è stata un’estate piena di cambiamenti per il Basket italiano. Dei 97 stranieri presenti nel nostro campionato sono stati confermati solo in 22. Dietro la corazzata, favorita alla vittoria finale, Milano troviamo Reggio Emilia, Avellino, Venezia e Sassari.
Di seguito vedremo le novità e gli obiettivi di tutte le squadre che andranno a comporre il tabellone del campionato italiano di Besket Serie A per la stagione 2016/2017.

Milano – Sette i volti nuovi dell’Olimpia, di questi tre sono prifili di altissimo livello in Europa. Presenti nella rosa sette italiani tutti già nel giro della nazionale italiana. Milano ha pronta una squadra in grado di dominare in Italia ma soprattutto in Europa.
Reggio Emilia – Reggio ha perso Kaukenas e Lavrinovic rafforzando in compenso il pacchetto dei lunghi. Come Milano possiede un buon nucleo di italiani, tuttavia al contrario dell’Olimpia, non avendo impegni in Europa, può confluire tutte le energie nel campionato. Reggio potrebbe essere una seria pretendente alla vittoria dello scudetto.
Avellino – Sono riusciti a confermare la struttura dello scorso anno, tenendo Ragland e Green. A questi si sono aggiunti delle torri di fisico del calibro dell’italiano Cousin e di Fesenko. Con una squadra di questo livello terminare la stagione tra le prime quattro non è un’utopia.
Venezia – La squadra veneziana è quella che ha cambiato meno ed è riuscita ad aggiungere alla rosa il miglior sesto uomo della scorsa stagione, McGee. Venezia si è garantita una squadra tra le più robuste.
Cremona – Riparte da un progetto italiano pur dovendo fare a meno di Vitali e Cousin. La conferma del Coach Pancotto è un segnale di continuità.
Pistoia – Una squadra completamente rivoluzionata. Tante scommesse in gioco. Si riparte dal Coach Esposito e dalla voglia di dimostrare dei quattro americani al loro esordio nel massimo campionato italiano di Basket.
Sassari – La squadra sarda ha realizzato un mercato di altissimo livello portando a Sassari quattro giocatori che nell’anno passato ha collezionato parecchi gettoni in Eurolega. Sassari riparte da qui, confermando solo Sacchetti e Devecchi di quel fantastico gruppo che qualche anno fa è riuscito a conquistare il triplete. Sassari quest’anno può stupire e ha tutte le carte in regola per dai fastidio alle grandi. Milano e Reggio sono avvisate.
Trento – Probabilmente è la squadra più intrigante. Tante scommesse in ballo, una fra tutte la conferma del gioiellino classe ’96 Flaccadori, la nuova guardia titolare. Non impegnata in Europa potrà confluire tutte le forze nel campionato.
Varese – Ha confermato il nucleo italiano con alcuni innesti di valore e spessore. Uno di questi arriva direttamente dal campionato di NBA. Varese ha i mezzi per far bene in Italia, mentre per arrivare in Europa dovrà superare l’ostacolo dei preliminari.
Brindisi – Brindisi azzera tutto e riparte da quest’anno con un nuovo Coach e con ben nove volti nuovi. Si parla di un quintetto esordiente in Serie A. Sicuramente il primo obiettivo di questa squadra è quello di trovare una giusta alchimia, dei meccanismi che rendano Brindisi una vera e propria squadra.
Cantù – I nuovi acquisti hanno innalzato il livello dello scorso anno, tuttavia la sqaudra è ancora incompleta in quanto si cerca un’ala titolare.
Pesaro – L’obiettivo è una salvezza tranquilla.
Capo d’Orlando – Una squadra interessante in cerca di un pivot titolare. Questa squadra è un mix di giocatori giovani ed esperti, tutti con grande ambizione.
Caserta – Questa è una squadra tutta da scoprire soprattutto in questa fase in cui Caserta affronta un cambiamento societario. L’obiettivo è quello di mantenere la Serie A.
Torino – Mercato di buon livello con un progetto importante. I playoff non sono un’utopia.
Brescia – Il Brescia è riuscito ad ingaggiare Vitali e Landry e ha trattenuto Moss. Delle ottime trattative.

  •   
  •  
  •  
  •