Bruno Cerella: perché non è lui il nuovo capitano dell’Olimpia?

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

bruno cerella

Perché non è Bruno Cerella il nuovo capitano dell’EA7 Emporio Armani Milano? È questa la domanda che i tifosi si stanno facendo da da ieri mattina, ovvero da quando è stata pubblicata l’intervista di Livio Proli alla Gazzetta dello Sport con la quale è stata data la notizia che Alessandro Gentile non è più il capitano dell’Olimpia Milano. La fascia è stata consegnata ad Andrea Cinciarini ma i tifosi avrebbero voluto Bruno Cerella come nuovo capitano. L’ex giocatore di Teramo e Varese è arrivato all’ombra del Duomo di Milano nell’estate del 2013. Sin da subito ha dimostrato un grandissimo attaccamento ai colori biancorossi, incarnando alla perfezione i valori della società Olimpia Milano. Il classe 1986 è diventato subito un idolo dei tifosi dell’Emporio Armani Milano e spesso si è sacrificato per il bene della squadra. Ad esempio nella passata stagione giocò la finale di Coppa Italia a meno di 48 ore dall’operazione subita al ginocchio. Pur di restare all’Olimpia, Cerella ha scelto di accettare il ruolo di tredicesimo all’interno del roster di coach Repesa cercando di guadagnarsi posizioni e minuti nel corso della stagione. Nessuna mancanza di rispetto nei confronti di Andrea Cinciarini ma se proprio doveva esserci un nuovo capitano dell’EA7 allora quello sarebbe dovuto essere Bruno Cerella.

  •   
  •  
  •  
  •