L’Oscar del Basket ai biancorossi Della Valle e al grande ex Kaukenas

Pubblicato il autore: Andrea Malavolti

Della-Valle-EurocupC’è un forte profumo di Grissin Bon Pallacanestro Reggiana negli Oscar del basket dedicati alla memoria di Nino Revereberi. Perché tra i premiati ci sono la guardia della squadra biancorossa Amedeo “faccia cattiva” Della Valle (nella foto), che si è aggiudicato il riconoscimento di miglior giocatore della scorsa stagione superando in volata il milanese Pascolo e il compagno di squadra Riccardo Cervi, e l’ex leader indiscusso nonché idolo del PalaBigi Kaukenasè stato assegnato il premio “Basket&Solidarietà”, assegnato dal Comune di Quattro Castella (RE) per l’impegno del 39enne lituano nel sociale a favore dei bambini svantaggiati del paese baltico. Sono questi due dei verdetti scaturiti dalla riunione della Commissione di giuria svoltasi nel municipio del paese collinare alla presenza del sindaco di Quattro Castella Andrea Tagliavini e dell’assessore allo sport Danilo Morini.
Molto soddisfatto, e non potrebbe essere diversamente, il 22enne figlio d’arte Della Valle da Alba, CN: “E’ un grande onore per me . ha dichiarato il giovane e talentuoso cestista, famoso per le sue ‘bombe’ da tre punti – ricevere questo importante premio, rinomato a livello nazionale. Mi fa piacere condividere un riconoscimento così prestigioso con la mia famiglia, con la società e lo staff, con i miei compagni e con tutti i supporter biancorossi, perché l’assegnazione del ‘Reverberi’ è merito dei grandi traguardi raggiunti tutti insieme”.
Intanto nuova amichevole per la Grissin Bon che oggi alle 18.30 sfiderà al Punto Sort di Castelnovo l’Assigeco Piacenza, attualmente al sesto posto nel girone Est di serie A2. Nella compagine allenata da coach Marco Andreazza milita, tra gli altri giocatori, Francesco De Nicolao, fratello minore del playmaker della Pallacanestro Reggiana Andrea. Andrà quindi in scena, sebbene a livello amichevole, un classico scontro fratricida. Per i tifosi biancorossi però la partita di oggi sarà soprattutto l’occasione per salutare uno dei giocatori più amati dalla tifoseria reggiana: stiamo parlando di “o guerriero” di Nocera Inferiore (SA), Luca Infante. Che, dopo avere trovato casa negli anni scorsi a Piacenza, è diventato anche uno dei punti di forza del locale team cestistico, con nove punti e oltre sei rimbalzi di media a partita. Negli emiliani piacentini gioca anche un autentico gobetrotter dei parquet nostrani come Bobby Jones. Per la formazione di Max Menetti l’amichevole sarà un’ottima occasione per oliare al meglio i meccanismi in vista del prossimo match casalingo contro Capo D’Orlando. Anche se non scenderà in campo Derek Needham per i postumi dell’incidente domestico di sabato scorso.
E si torna a parlare delle vicende dell’estate scorsa che hanno portato all’esclusione di Reggio Emilia dall’Eurocup. Ieri infatti il patron Jordi Bertomeu ha affermato: “I club italiani non sono stati in grado di reggere la pressione come è accaduto altrove. Eppure noi avevamo offerto ogni tipo di supporto, compreso quello legale. Saremmo comunque contenti di avere squadre italiane in Eurocup”. Immediata la replica del presidente Fip Gianni Petruccci: “Le italiane potrebbero partecipare a patto che ci sia il merito sportivo per la partecipazione e la libertà di concedere giocatori alle Nazionali”. Nel frattempo è stato squalificato per un turno l’ex Avellino James Nunnally che dopo la gara due di semifinale scudetto contro la Grissin Bon al PalaBigi aveva twittato “cinque contro otto” riferendosi chiaramente agli arbitri.

  •   
  •  
  •  
  •