Carlo Recalcati torna a Cantù

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui
Carlo Recalcati

Carlo Recalcati quando allenava l’Italia

Carlo Recalcati è il nuovo capo allenatore della Pallacanestro Cantù. Lo ha annunciato il club brianzolo con una nota ufficiale sul proprio sito web. Per l’ex Commissario Tecnico azzurro si tratta di un ritorno nella società dove da giocatore ha vinto due Scudetti, tre coppe Korac, tre coppe delle Coppe e una coppa Intercontinentale ed è stato capitano della squadra dal 1969 al 1979. Da allenatore ha guidato Cantù dal 1984 al 1990 raggiungendo una finale di coppa Korac nel 1989. Carlo Recalcati ha firmato un contratto fino al giugno 2018. L’allenatore lombardo è uno dei più titolati del basket italiano ed europeo avendo vinto tre scudetti con tre squadre differenti (Varese nel 1999, Fortitudo Bologna nel 2000 e Mens Sana Siena nel 2004), record riuscito solamente a Valerio Bianchini. Carlo Recalcati ha anche guidato la Nazionale Italiana dal 2001 al 2009 conquistando una medaglia di bronzo ai campionati Europei del 2003 e una medaglia d’argento alle Olimpiadi di Atene nel 2004.

Chi è Carlo Recalcati

Carlo “Charlie” Recalcati è nato a Milano l’ 11 settembre 1945. Come anticipato da giocatore è stato una bandiera della Pallacanestro Cantù, mentre da allenatore rappresenta un’icona del movimento cestistico nazionale, sotto la sua guida, la Viola Reggio Calabria e la Nazionale italiana hanno raggiunto i massimi risultato della loro storia sportiva.  Dal 2007 è membro dell’Italia Basket Hall of Fame nella categoria allenatori.

Nella sua carriera da giocatore, come detto, ha un ottimo palmares, anche se è da allenatore che forse ha dato il suo meglio. Dopo aver appeso le scarpette al chiodo diventa coach con l’Alpe Bergamo dal 1981 al 1984. Nel 1984 ritorna a Cantù, dove rimane fino al 1990. Come recita wikipedia: “Successivamente allena, per cinque anni, la Viola Reggio Calabria, la “Viola dei miracoli” di  Bullara, Volkov, Tolotti che nel 1993 sfiora le semifinali scudetto”.

Dopo una parentesi passata fra Milano e Bergamo inizia l’era delle vittorie, nel 1997, per due anni, è alla Pallacanestro Varese dove conquista lo scudetto nel 1999. In seguito, per il periodo 1999-2001, passa alla Fortitudo Bologna, dove vince lo scudetto nel 2000. Nel periodo 2003-2006 è il turno della Mens Sana Siena, dove vince lo scudetto nel 2004.

In questo periodo ricopre, prima part-time e poi a tempo pieno,  l’incarico di CT azzurro, ed il suo curriculum presenta un palmares di vittorie di tutto rispetto, tra cui nel 2003 un bronzo al Campionato Europeo, nel 2004 un argento alle Olimpiadi di Atene, nel 2005 un oro ai Giochi del Mediterraneo. È stato sollevato dall’incarico nel novembre 2009.

Nel 2010 torna alla guida della Pallacanestro Varese e  vi rimane fino al 2012. Nel luglio del 2012 diventa l’allenatore della Montegranaro compagine dove rimane per 2 anni. Nel 2014-15 viene ingaggiato dalla Reyer Venezia con la quale, raggiunge lo storico traguardo di accedere alle semi-finali scudetto. Nella stagione 2015-2016 rimane capo allenatore della squadra lagunare ma a metà stagione viene sollevato dall’incarico. Ora la nuova avventura nella sua Cantù

  •   
  •  
  •  
  •