Olimpia Milano: quali piani per il futuro?

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

olimpia milano

Negli ultimi giorni hanno già cominciato a circolare notizie sul futuro dell’Olimpia Milano nonostante la stagione sia ben lontana dalla sua conclusione. Partiamo dalla posizione di Jasmin Repesa: il coach dell’EA7 ha un contratto anche per la prossima annata ma la sua permanenza è tutt’altro che certa. L’allenatore fino a questo momento ha vinto tutto tra i confini nazionali (due coppe Italia, uno scudetto e una supercoppa italiana) ma in Eurolega ha fallito alla grande. Il roster dell’Empori Armani Milano non varrà i primi posti in classifica ma nemmeno l’ultimo occupato a pari punti con l’Unics Kazan a due partite dal termine della regular season. A causa dello scarso rendimento europeo la posizione dell’ex CT della Croazia è in forte dubbio con il nome di Andrea Trinchieri in forte ascesa. L’ex allenatore di Cantù ha dichiarato pubblicamente il proprio amore per l’Olimpia Milano, club in cui è cresciuto, nel post-partita di EA7-Bamberg: “Milano è la mia città ed è un posto speciale, non era sicuramente una partita come tutte le altre” mentre il Corriere della Sera pubblicava la notizia che il coach sarebbe pronto a lasciare la Germania in caso di una chiamata da parte dei campioni d’Italia.

Olimpia Milano: iniziano a circolare i primi rumors di mercato

I giocatori che senza ombra di dubbio torneranno a vestire la maglia dell’Olimpia Milano sono i seguenti: Andrea Cinciarini, Awudu Abass, Simone Fontecchio, Davide Pascolo e Kruno Simon. Secondo il sito web Sportando, Milan Macvan ha convinto tutto e tutti e sarà riconfermato al 100%. Bruno Cerella ha un contratto valido anche per la prossima stagione ma bisognerà vedere se accetterà un utilizzo come quello di quest’anno. Da mesi si parla del rinnovo di Mantas Kalnietis, che sembra essere sempre a un passo ma mai si concretizza. Forse la società è stanca dei continui problemi fisici del lituano, l’ultimo dei quali è un risentimento all’adduttore subito nel corso della sconfitta contro la The Flexx Pistoia. Nella passata estate Zoran Dragic aveva firmato un biennale ma per forza di cose dovrà essere valutato dopo la rottura del legamento crociato che gli ha fatto finire anzitempo la stagione. Su Ricky Hickman restano forti dubbi mentre il nuovo acquisto Kaleb Tarczewski sarà osservato in questi mesi per valutare se potrà essere il centro di riserva della prossima annata. Di sicuro il pivot titolare non sarà Miroslav Raduljica, la più grande delusione degli anni recenti dell’Olimpia Milano. Sempre secondo Sportando sono molto difficili anche le riconferme di Jamel McLean e di Rakim Sanders, con quest’ultimo che sarebbe vicino al Fenerbahce con un contratto da due milioni di euro. Inutile dire che l’EA7 non può competere con cifre così alte.

  •   
  •  
  •  
  •