Grand Prix Roma 2015: Gabriele Casella si gioca il titolo intercontinentale nella k1

Pubblicato il autore: Claudia Raponi

Gabriele Casella 1
Un evento imperdibile per gli amanti della kickboxing quello che si svolgerà domenica 20 dicembre a partire dalle ore 18:00 al Teatro Tenda Strisce di Roma  (via Perlasca 69) e che vedrà affrontarsi i migliori combattenti. Il Grand Prix Roma 2015, creato dai fratelli Massimo e Paolo Liberati, è arrivato alla sesta edizione e come ogni anno preannuncia grande seguito per lo spettacolo e il livello della qualità sportiva che riesce ad assicurare.
Trenta saranno i partecipanti a contendersi il titolo sul ring e tra questi non può non spiccare il neo campione del mondo WAKO a Belgrado, Gabriele Casella, il quale aveva già dichiarato – in un’intervista rilasciata alla nostra testata giornalistica – di avere come obiettivo principale quello di vincere il titolo mondiale WAKO di domenica sera nella categoria 81 kg. Infatti, il main event del Galà sarà il titolo intercontinentale Wako nelle K1 rules, categoria 81,4 kg, che, appunto, vedrà combattere sul ring per contendersi la cintura prestigiosa: il romano Gabriele Casella e il polacco Arkadiusz Kaszuba, medaglia d’argento ai mondiali in Serbia. Il match, che vedrà i due atleti affrontarsi sulla distanza dei 5 round da 3 minuti, promette grande spettacolo e porterà a sé grandi attenzioni visto che a contendersi il titolo c’è un rappresentante della Federazione italiana di Kickboxing.
Inoltre, fra i protagonisti delle varie edizioni del Grand Prix di Roma ci sono stati sempre  atleti provenienti da Cina, Brasile, Croazia, Olanda, Francia, Marocco e Belgio. Inoltre, in passato è stato rappresentato anche dalle sfide internazionali fra Italia e Croazia, Italia Marocco, Italia Cina, Italia Francia . Quest’anno l’agonismo sul ring non sarà da meno rispetto le scorse edizioni considerando i nove prestige fight in programma e i match con atleti internazionali (per l’esattezza cinque) che non possono si certo mancare in questo evento sportivo.
Il programma della serata sarà caratterizzato dalle finalissime elite, ovvero, un torneo nazionale tra i migliori atleti italiani. Durante queste finali saliranno sul ring per la specialità Full Contact nella categoria 71 kg: Denis Dani, della Etruria Masters Aliance di Roma, e Alessandro Patrignani, già campione europeo di categoria, della Body Fight Liberati di Roma. Sarà poi la volta di Daniele Lamina, della Asd Fight Club Kickboxing Catania, che incrocerà i guanti con Dimitri Quieti, della Siam Gym di Pistoia, nel regolamento Low Kick per la categoria 63 kg. A seguire, Mauro Macano, del Circolo Nuova Oyama di Torino, il quale dovrà vedersela con Roberto Tranquillo, della Gymnasium Sabatia di Anguillara, per affermarsi nella Full Contact, categoria 81 kg. Infine, Martina Bernile, della Asd Rendoki Dojo di Livorno, dovrà vedersela con Laura Lombardi, della Asd Last Round di Roma, nel regolamento Low Kick, categoria 52 kg.
Insomma, l’appuntamento di domenica sera al Teatro Tenda a Striscie è imperdibile per chiunque ami gli sport di combattimento, ma soprattutto la kickboxing. Tra match di categria k1 e Full Contact, le sfide saranno accesissime e il titolo intercontinentale fa gola a tutti. Per maggiori informazioni riguardo l’evento e per acquistare i biglietti online si può consultare il sito ufficiale della nota palestra Body Fight Liberati cliccando qui.

  •   
  •  
  •  
  •