Parrinello conserva il titolo italiano dei supergallo

Pubblicato il autore: Angelo Gambella Segui

Vittorio Jahyn Parrinello (6-0) si è confermato campione d’Italia dei pesi supergallo  sconfiggendo ai punti lo sfidante Luca Rigoldi (9-1-0), nella riunione di Vicenza della notte del 18 marzo.

Si è trattato di un incontro molto intenso che si è chiuso con un verdetto ai punti sulla distanza delle 10 riprese. Lo sfidante 23enne di Villaverla, sospinto dal pubblico di casa del Palasport ha cercato in tutti i modi di avere la meglio, ma alla fine del match è stato il più esperto pugile di Alife ad uscire vittorioso conservando il titolo di campione d’Italia dei pesi supergallo.

Vittorio Parrinello, con le sue lunghe leve ha tenuto spesso a distanza il contendente, mentre Rigoldi è stato all’offensiva con il mancino per gran parte dell’incontro ma non è riuscire a colpire il campione con precisione. Le prime riprese sono state a favore del campione grazie al jab e nonostante il continuo tentativo di Luca Rigoldi che è riuscito a concludere in parità la quinta ripresa e a vincere la sesta. Ma nella settima ed ottava ripresa il campione in carica è andato nuovamente a segno con il suo colpo preferito ed ha più volte visibilmente centrato lo sfidante. Nelle ultime riprese il pugile di casa ha continuato a pressare il campione nazionale che, tuttavia, non ha subito colpi significativi, amministrando il vantaggio acquisito fino alla conclusione dell’incontro. Il titolo rimane meritatamente nelle mani di Vincenzo Parrinello, con un verdetto finale di 97-93, 96-94 e 96-94.

Parrinello
(In foto: Vittorio Parrinello. Il pugile è nato ad Alife, Caserta, l’8 agosto 1983).

Altri incontri interessanti nella riunione organizzata a Vicenza da Mario Loreni. In chiave azzurra buone notizie anche dalla prestazione di un 22enne di grande prospettive, l’imbattuto massimo leggero Fabio Turchi (4-0-0)Turchi ha ottenuto il suo quarto successo prima del limite sconfiggendo il georgiano Shalva Meleksishvili (9-4-1). Sono bastati 1 minuto e 17 secondi per chiudere la pratica.

Vittoria ai punti per Dario Morello per i superwelter (3-0-0) che si è imposto su Christian Bozzoni (4-12-4).
Mohammed Obbadi (8-0-0), peso mosca ha prevalso sul georgiano Khvicha Gigolashvili (10-11-0).
Il mediomassimo Fabio Renna (1-1-0) ha perso ai punti il confronto con l’ungherese Csaba Stir (1-6-3).
Andrea Roncon, peso piuma (4-1-0) è stato battuto nella prima ripresa dall’altro magiaro Tamas Kozma (2-0-1), con l’incontro fermato al minuto 2’50.
Nel match femminile della serata, vittoria prima del limite della supergallo Vissia Trovato (4-0-0) sull’avversaria ungherese Gyongyi Acs (2-1-0).

  •   
  •  
  •  
  •