Pugilato femminile: Nicola Adams in corsa per Rio 2016

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Pugilato femminile: Nicola Adams in corsa per Rio 2016

Lunedì prossimo la pugile inglese Nicola Adams comincerà le qualificazioni alle Olimpiadi estive di pugilato di Rio de Janeiro 2016. Il torneo si disputerà dal 6 al 21 agosto 2016 e Nicola Adams potrebbe essere il primo pugile inglese a conquistarlo dopo 92 anni. Il regolamento delle Olimpiadi di pugilato prevede che ogni nazione possa inserire fino ad un atleta per ogni evento. Sei posti sono riservati alla nazione ospitante, cioè il Brasile, cinque per atleti uomini e uno per un’atleta donna. I rimanenti posti sono ad invito e i criteri per essere ammessi sono molto severi. Su un totale di 37 posti disponibili, venti saranno scelti attraverso l’AIBA Pro Series Boxing con due atleti per ogni evento, mentre diciassette attraverso il World Series of Boxing.

Nicola Adams è la prima donna pugile che rappresenta l’Inghilterra

Nicola Adams è nata a Leeds (Inghilterra) nel 1982 ed ha disputato il suo primo incontro di pugilato a 13 anni. Nel 2001 ha rappresentato per la prima volta l’Inghilterra in un incontro di pugilato e nel 2003 è diventata campionessa di boxe tra i dilettanti inglesi. Nel 2007 ha vinto per la prima volta una medaglia in un torneo importante, aggiudicandosi la medaglia d’argento ai campionati europei in Danimarca nella categoria pesi gallo. L’anno seguente ha vinto la medaglia d’argento ai campionati del mondo in Cina e poi si è dovuta fermare per parecchi mesi a causa di un infortunio alla schiena. Nel 2010 ha vinto la medaglia d’argento ai campionati del mondo a Bridgetown nella categoria pesi mosca e nel novembre dello stesso anno ha vinto il primo campionato di pugilato che è stato organizzato in Inghilterra. Nel 2011 è arrivata finalmente la medaglia d’oro ai campionati dell’unione europea, e alle Olimpiadi estive del 2012 Nicola Adams ha vinto la prima medaglia d’oro olimpica nella storia della boxe femminile. L’ultimo trofeo risale al 2014, quando ha vinto i Giochi del Commonwealth di Glasgow.

Per riuscire a qualificarsi ai campionati estivi di pugilato del 2016, Nicola Adams dovrà affrontare ai quarti di finale mercoledì prossimo la pugile francese Sarah Ourahmoune. La campionessa di boxe dovrà sperare di raggiungere la finale per poter partecipare ai campionati del mondo estivi di pugilato del 2016 e parteciperà alle qualificazioni che cominceranno dalla prossima settimana e dureranno un mese. La sua compagna di squadra Savannah Marshall ha perso contro la francese Erika Guerrier e adesso la Gran Bretagna punta tutto su di lei per essere rappresentata alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. I campionati si svolgeranno nel secondo padiglione di Riocentro e la competizione è suddivisa in varie categorie di pugili in base al peso. Contrariamente a quanto si pensa, il pugilato femminile è molto diffuso perché si tratta di uno sport in cui non occorre solamente la forza bruta, anzi, sono necessarie doti di agilità, intelligenza e tanta preparazione atletica. Non per niente il pugilato è chiamato anche la nobile arte perché richiede nobiltà, coraggio e velocità. I pugili hanno diverse protezioni, le donne indossano una cintura di protezione pelvica e un corsetto protettivo per il seno. Gli uomini invece devono indossare la conchiglia oltre al paradenti e il casco a seconda delle categorie.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: