Mondiali Boxe femminile: Diletta Cipollone batte l’avversario irlandese

Pubblicato il autore: massimiliano granato Segui

 

????????????????????????????????????

E’ Diletta Cipollone a regalare un sorriso all’Italia nella boxe femminile. Nella seconda giornata di gare del mondiale 2016, che si svolge ad Astana, capitale del Kazakistan, dopo l’eliminazione di Irma Testa (60 kg) per mano della svedese Agnes Alexiusson su verdetto unanime da parte dei giudici (40-36, 39-37, 39-37) nella giornata di giovedì, era importante una vittoria. Ci è riuscita la ventiseienne pescarese ha superato in scioltezza primo turno della categoria 54 kg. Contro la pluricampionessa nazionale irlandese Dervla Duffy, l’atleta italiana ha dominato tutte le quattro riprese in programma, ed ha chiuso con una netta vittoria ai punti per 3-0 (40-36 per tutti i giudici). La sua prossima avversaria sarà dunque la francese Delphine Mancini, nona classificata ai Giochi Europei di Baku 2015. La Cipollone può vantare già una discreta esperienza, visto che cominciò in tenera età: nel 2007, appena diciassettenne mosse i suoi primi passi in una palestra nel pescarese. Il suo più grande successo si ricorda negli Assoluti di Ostia nel 2014. Il suo spirito combattivo, che l’ha sempre accompagnata, l’ha aiutata a superare anche questa prova durissima. Adesso tocca alle altre atlete misurarsi con le campionesse straniere. Le azzurre torneranno sul ring nella giornata di oggi, sabato 21, con Valeria Calabrese, impegnata nella categoria 48 kg contro Chin Chian Huei (Taipei Cinese), e soprattutto Marzia Davide, alla ricerca di un pass olimpico fra le 51 kg, che inizierà il proprio percorso contro l’ungherese Katalin Ancsin. Le speranze ripongono quindi su queste magnifiche atlete e ci si augura che sia la prima di tante vittorie. Da ricordare anche gli altri impegni: nella categoria non olimpica 57 kg  Alessia Mesiano punta come minimo ad un podio. Esentata di diritto dal primo turno, l’atleta’italiana inizierà il proprio cammino agli ottavi con una tra la cinese di Taipei Hsiao-Wen Huang e l’americana Stalacia Leggett. Sulla strada verso la semifinale bisognerà poi fare attenzione alla potente atleta russa Viktoriia Kuleshova. Per quanto riguarda la categoria 64 kg (sempre non olimpica), Valentina Alberti avrebbe la strada spianata. La prima sfida agli ottavi sarà contro una tra la kazaka Zarina Tsoloyeva e la vietnamita Thi Linh Ha. Bisognerà prestare però molta attenzione alla possibile mina vagante irlandese Kellie Harrington. Avanti azzurre quindi e speriamo che il cammino sia, come detto, molto lungo.

MASSIMILIANO GRANATO

  •   
  •  
  •  
  •