Allegri era la seconda scelta, lo svela il retroscena tra Tevez e Marotta su Mancini

Pubblicato il autore: Francesco Mattei Segui

colloquio tevez marotta mancini

Massimiliano Allegri era la seconda scelta della Juventus per il dopo Conte. Ad evidenziarlo il retroscena rivelato dal Corriere della Sera secondo cui ci sarebbe stato un colloquio tra Carlos Tevez e Beppe Marotta all’indomani dell’addio di Conte. La chiacchierata sarebbe andata grosso modo così:

MAROTTA: “Carlitos, avremmo pensato di prendere Mancini, che ne pensi?”
TEVEZ: “Bene, allora preparo subito i bagagli. Cambio squadra”

A quel punto Marotta, pur di non perdere l’Apache, ha virato su Allegri. Le ruggini tra Tevez e Mancini sono note sin dai tempi del Manchester City quando l’argentino si rifiutò di entrare in campo contro il Bayern Monaco. Il gesto, ricordiamo, gli costò l’esclusione dalla rosa.
Un retroscena, questo, che evidenzia nuovamente l’importanza di Antonio Conte all’interno della Juventus. La società, se l’indiscrezione sarà confermata, non fa una bella figura dando l’impressione di essere “ostaggio” dei propri calciatori, seppure importanti come Tevez. Aveva ragione Damascelli: “Un allenatore è importante, anche decisivo quando riempie i vuoti della società o della squadra“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Juventus, il futuro di Dybala è segnato: ecco l'indizio del giocatore