FIGC, Tavecchio è accerchiato. Malagò: “Pronto ad intervenire”

Pubblicato il autore: Filippo Pazienza Segui

Giovanni Malagò

Resta a galla ma continua ad imbarcare acqua da tutte le parti la nave di Carlo Tavecchio. Confermata ieri, ma senza unanimità, la fiducia della Lega Pro, la candidatura del presidente dei Dilettanti al vertice della Federcalcio viene quotidianamente minata dai passi indietro di molti club di A e B. Per ultima, va registrata oggi l’ennesima stoccata lanciata da Andrea Agnelli, presidente della Juventus: “Invece che di proposte, da noi si parla solo di banane”. Uno scenario di spaccatura che non piace al numero del Coni, Giovanni Malagò, che a meno di una settimana dall’Assemblea elettiva in programma l’11 è uscito allo scoperto confermando i dubbi già espressi dopo il duplice incontro con Albertini e Tavecchio: “Sono pronto ad intervenire”. L’eventuale dietrofront dei due candidati, ma anche una vittoria risicata con conseguente ingovernabilità post voto, spalancherebbero le porte all’ipotesi del commissariamento auspicata da più parti come migliore soluzione per ridare credibilità al calcio italiano.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Inter-Real Madrid, le probabili formazioni: Benzema out, Conte lancia i fedelissimi?