L’Altetico sul Cholo di Madrid: 2 a 1 al Real di Ancelotti e derby a Simeone

Pubblicato il autore: Simone Cerroni Segui

tiagoatletico COLLAGE ATLETICO REAL

Ormai non si può parlare più di sorpresa. Siamo di fronte a una perfetta macchina calcistica. Ancora una volta, dopo lo scorso indimenticabile 17 maggio, giorno dello scudetto, e quel caldo 22 agosto,  trionfo in Supercoppa di Spagna,  l’Atletico Madrid sale sul Cholo di Spagna. Al BernabeuColchoneros  vincono per 2 a 1 il derby di Madrid, iniettando un certo nervosismo in casa Real alle prese con la seconda sconfitta consecutiva.

Bale, Benzema, James Rodriguez e Ronaldo. Il Real fa paura. Dall’altra parte Tiago, Mandzukic e Raul Garcia. A voi le valutazioni. Nomi a parte, non parte bene la squadra di Simeone. Almeno per i primi 10 minuti dagli esterni, Koke a sinistra e Raul Garcia a destra, non si muove nulla e di conseguenza tutto tace anche davanti dove Mandzukic è spaesato e Raul Jimenez vaga senza meta. Bisogna sfruttare le palle inattive. E così al 10′ Tiago incorna a due metri dalla porta del Real sfruttando un angolo di Koke. Il Real insiste e, come spesso accade, Ronaldo sale in cattedra. Al 26′ si guadagna il rigore e lo realizza. Poi in chiusura di primo tempo ancora Real con due conclusioni di Benzema respinte da Moyà. Nella ripresa la squadra di Ancelotti abbassa la guardia, mentre Simeone, con gli ingressi di Griezmann e Turan, cerca di rinfrescare i campioni in carica. Proprio l’ingresso del nazionale turco cambia il corso della partita. Subito ci prova con un bel destro a giro. Poi arriva il gol con un destro chirurgico da dentro l’area dopo uno splendido velo di Raul Garcia. Non sono serviti neanche gli ingressi di Isco e Hernandez per riaccendere la fantasia al Real. I punti di distacco dalla vetta, dominata dal Barcellona, per i Blancos diventano 6, troppi per un campionato così frenetico.

 

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •